- Pubblicità -

Zooey Deschanel_1

Papà Caleb e mamma Mary Jo l’hanno chiamata Zooey come il protagonista maschile del racconto Franny e Zooey di J.D. Salinger, ma hanno rimediato con un secondo nome più femminile, Claire. Era il 17 gennaio di 34 anni fa quando nasceva la loro bimba, Zooey Claire Deschanel.

Con un direttore della fotografia (il padre) e due attrici (la madre e la sorella maggiore Emily, quella di Bones) in casa, per Zooey il destino è pressoché segnato, sebbene l’approccio allo showbiz sia lento e graduale, con apparizioni in qualche videoclip, prima del debutto cinematografico nel film Mumford (1999). Seguono varie pellicole, fra cui Almost Famous – Quasi famosi (dove lascia il segno nei panni della sorella ribelle del protagonista) e Abandon – Misteriosi omicidi, con la ex signora Cruise, Katie Holmes. I progetti che, mano a mano, infoltiscono il curriculum di Zooey sono a dir poco variegati, e basta un’occhiata fugace per intuirlo: si va da Elf a L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford, passando per Guida intergalattica per autostoppisti, A casa coi suoi e Un ponte per Terabithia. In molte occasioni la signorina approfitta per mostrare anche le sue ottime doti canore: non scordiamoci che suona il piano, il benjo e l’ukulele, e che nel 2006 ha fondato il duo She & Him insieme al cantante M. Ward (ad oggi, 4 album all’attivo). Il lavoro si fa sempre più frenetico per Miss Deschanel, che recita, fra gli altri, con Mark Whalberg in E venne il giorno e con Jim Carrey (anche lui nato oggi: auguri!) in Yes Man. Se i progetti sono alquanto eterogenei, i suoi personaggi sono legati da una sorta di fil rouge: spesso e volentieri, infatti, la troviamo nelle vesti di ragazze eccentriche o comunque stra-ordinarie, mai scontate. Della galleria fa parte anche la Summer di (500) giorni insieme, piccolo film di culto che la vede in coppia col sempre più lanciato Joseph Gordon-Levitt. Nella vita vera, invece, Zooey è stata fidanzata con un altro specialista in ruoli non convenzionali, Jason Schwartzman, salvo poi sposarsi col frontman dei Death Cab For Cutie nel 2009, e divorziare due anni dopo. Eccoci quindi al 2011 e all’esordio della sit-com New Girl targata Fox: Zooey, qui anche produttrice, è la ragazza che dà il titolo alla serie, e non serve sottolineare che la sua Jess è un tipetto molto particolare.

Particolare come la sua dieta: la Deschanel è intollerante alle uova, ai latticini e al glutine, quindi facciamo che saltiamo la torta e passiamo direttamente allo spumante. Doppio giro per tutti! HAPPY BIRTHDAY ZOOEY!

- Pubblicità -
Articolo precedenteDenis Villeneuve girerà lo sci-fi Story of Your Life
Articolo successivoAnnabelle, spin-off di The Conjuring, ha i suoi protagonisti
Giovane, carina e disoccupata (sta a voi trovare l'intruso). E' la prova vivente che conoscere a memoria Dirty Dancing non esclude conoscere a memoria Kill Bill, tutti e due i Volumi. Tanto che sulla vendetta di Tarantino ci ha scritto la tesi (110 e lode). Alla laurea in Scienze della Comunicazione seguono due master in traduzione per il cinema. Lettrice appassionata e spettatrice incallita: toglietele tutto ma non il cinematografo. E le serie tv. Fra le esperienze lavorative, 6 anni da assistente alla regia in fiction e serie per la televisione (avete presente la Guzzantina in Boris?). Sul set ha imparato che seguire gli attori è come fare la babysitter. Ma se le capita fra le mani Ryan Gosling...