Chicago P.D. 11×10: promo e anticipazioni dal decimo episodio

-

Prima che Hailey Upton (Tracy Spiridakos) lasci il Dipartimento di Polizia di Chicago, i casi a cui sta lavorando la metteranno a dura prova in Chicago P.D. 11×10. Il personaggio si è trovato in luoghi molto oscuri nel corso della stagione, sia per problemi personali che per problemi legati al lavoro, che sembra essere il tema principale per lei in questa stagione.

Mentre lo show attraversa gli archi dei personaggi, l’episodio 10 della stagione 11 di Chicago P.D. torna a parlare di Hailey in un nuovo promo che promette di essere ancora più straziante. Con il caso di Torres (Benjamin Levy Aguilar) quasi nello specchietto retrovisore, è il momento giusto per controllare Hailey e vedere come se la cava emotivamente prima che Spiridakos lasci la serie alla fine della stagione in corso.

Il video lascia presagire qualcosa di diverso per l’Intelligence questa volta. Si erano abituati a imbattersi in casi mentre erano in giro; sembrava quasi troppo bello per essere vero. L’episodio in arrivo ha un caso che bussa alla porta dell’unità: una bambina misteriosa trova la polizia. Hailey è la prima persona a trovarla, il che fa capire il suo attuale stato d’animo inquieto. Ha faticato a dormire e questo potrebbe essere uno dei suoi affari notturni per esaurire il suo corpo fino al punto in cui non può fare altro che spegnersi. La bambina viene portata in ospedale per un esame medico, dove Hailey la interroga.

La bambina è piuttosto giovane, cosa che l’Intelligence e Voight (Jason Beghe) prendono sul serio, soprattutto se lei o un altro bambino sono in pericolo. Hailey scopre che la bambina è scappata di casa, cosa che potrebbe sembrare tipica visto che i bambini scappano sempre. Quando le viene chiesto di sua madre, la bambina risponde che è a casa. Dopo ulteriori indagini, Hailey scopre qualcosa di sconvolgente. “Tua madre esce mai di casa?”. Hailey chiede. “No, lui non glielo permette”, risponde la bambina. Hailey si chiede chi sia il “lui” a cui si riferisce. “Il mostro”, risponde la bambina. Mentre Hailey parla con la bambina, si vedono gli agenti di polizia che perlustrano una casa situata a distanza nel bosco e ciò che scoprono sembra essere un caso di rapimento.

Niente è così diretto come sembra nello show e la situazione può diventare ancora più oscura molto rapidamente, soprattutto se in quella casa ci sono altri bambini che non si trovano da nessuna parte. Questo non farà certo bene ad Hailey, che sta lottando con la realtà di questo lavoro e ha iniziato a soffrire. Dopo l’interazione con Josephine Petrovic (Bojana Novakovic), Hailey si rende conto di essere in rapida discesa e che qualsiasi cosa stia facendo non funziona; se funziona, è un cerotto per una ferita molto più grande.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

Cesare Bocci Tornando a Est

Tornando a Est: intervista all’attore Cesare Bocci

Si sono da poco concluse le riprese di Tornando a Est, il sequel del fortunato Est – Dittatura Last Minute, il road-movie tratto da...
- Pubblicità -