Resident Alien: il destino della serie tv è stato finalmente deciso

-

Tenetevi forte, terrestri. La NBC Universal ha ufficialmente rinnovato Resident Alien per una quarta stagione, con un salto interstellare da SYFY a USA Network. Il cambio di canale promette di portare il nostro extraterrestre preferito tra le braccia di un pubblico ancora più vasto, dopo gli ascolti alle stelle della stagione precedente. Con una media di 3,3 milioni di telespettatori (un aumento del 4% rispetto alla seconda stagione) e un milione di telespettatori nella fascia demografica 18-49 (un enorme aumento del 36%), è chiaro che questo show ha trovato la sua strada.

Per chi non lo sapesse, Resident Alien è basato sui fumetti di Dark Horse e segue Harry, un alieno atterrato di fortuna la cui missione originale era quella di spazzare via l’umanità. Le cose si fanno piccanti nella terza stagione, quando Harry si allea con il Generale McCallister per combattere gli alieni grigi, solo per scoprire che l’ibrido grigio Joseph ha assunto un nuovo incarico come vicesindaco della città.

Il tipico dramma di provincia, giusto? Oh, e non dimentichiamo che Harry si innamora per la prima volta – perché non aggiungere un po’ di romanticismo all’apocalisse aliena? Alan Tudyk continua a interpretare Harry, affiancato da un cast stellare che comprende Sara Tomko, Corey Reynolds, Alice Wetterlund, Levi Fiehler, Elizabeth Bowen, Judah Prehn e Meredith Garretson, che hanno contribuito a trasformare una premessa stravagante in una serie televisiva imperdibile.

Resident Alien è stata adattata per la televisione dal produttore esecutivo Chris Sheridan, che ne è stato lo showrunner fin dall’inizio. Sheridan continua a guidare la serie nella sua quarta stagione, assicurando che la miscela unica di umorismo, dramma e fantascienza rimanga accattivante come sempre. La serie si avvale anche della produzione esecutiva di Mike Richardson e Keith Goldberg di Dark Horse Entertainment, Justin Falvey e Darryl Frank di Amblin TV e Nastaran Dibai.

Alan Tudyk vuole finire la storia di Resident Alien

Al FanExpo di Boston, Tudyk ha fatto una chiacchierata con Steve Weintraub di Collider sul destino di Resident Alien. Tudyk, da sempre burlone, ha confessato: “Non so nulla, e questo vale per tutti. Di Resident Alien e/o di tutti loro non so nulla”. Ha riflettuto sull’eccentrica carriera dello show, dicendo: “Abbiamo fatto tre stagioni in cinque anni, credo. È sempre stato un periodo strano, ed eravamo anche su SYFY, che è un canale strano, sul pacchetto via cavo, che è come un pacchetto di valore“.

Alan Tudyk non si è tirato indietro riguardo allo strano viaggio della serie. “Hanno messo due stagioni su Netflix dove molte persone l’hanno trovata, il che è stato fantastico. Se avete visto tutto su Netflix, c’è ancora una terza stagione su Peacock, che possiede SYFY“, ha spiegato. Tudyk ha poi lanciato la notizia bomba: “SYFY non produrrà più il nostro show“. Perché? Perché Hollywood è in crisi, non ci sono soldi e il vecchio modello pubblicitario è morto come la discoteca. Ora, come abbiamo visto, lo show è stato trasmesso a USA Network.

Nonostante tutto, Tudyk ha mantenuto la speranza: “Vedremo se qualcun altro ci prenderà, abbiamo aspettato e aspettato, e dovremmo saperlo molto presto”. Sa che i fan sono in ansia per i cliffhanger lasciati in sospeso nell’ultima stagione. “Speriamo di riuscire a far tornare la gente dal precipizio e di concludere la storia, almeno per un’altra stagione“.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Wolfkin film

Wolfkin: tutto quello che c’è da sapere sul film

Il cinema horror ha negli anni regalato innumerevoli iconici personaggi, molti dei quali entrati ormai nell’immaginario collettivo. Tra i più amati di sempre vi...
- Pubblicità -