Welcome to Wrexham 2

Disney+ ha annunciato che Welcome to Wrexham, la pluripremiata docuserie di successo targata FX, debutterà prossimamente in Italia con la seconda stagione. L’annuncio è arrivato dopo che Welcome to Wrexham ha ricevuto sei nomination agli Emmy Award, tra cui Outstanding Unstructured Reality Series, mentre il Wrexham AFC inizia il suo primo tour statunitense di partite amichevoli contro Chelsea, Manchester United e altri.

 

Rob McElhenney (C’è sempre il sole a Philadelphia) e Ryan Reynolds (Deadpool) sono alla guida della terza squadra di calcio professionistica più antica del mondo. Welcome to Wrexham è una docuserie che segue i sogni e le preoccupazioni di Wrexham, una città operaia nel Galles settentrionale, Regno Unito, mentre due star di Hollywood plasmano il futuro della storica squadra di calcio della città.

Nel 2020, Rob e Ryan si sono uniti per acquistare i Red Dragons, una squadra di quinta categoria, con la speranza di trasformare il club e creare una storia di riscatto che il mondo potesse tifare. Il mondo ha preso atto di questo cambiamento e la trasformazione è iniziata. Dopo una dolorosa eliminazione ai playoff, la seconda stagione continua a seguire il club nella lotta per la promozione al campionato nazionale e per il ritorno nella English Football League. Il personale e i sostenitori si aggrappano al sogno di riportare la squadra e la città alla gloria, affrontando insieme le nuove sfide che la fama ha portato nella loro piccola comunità.

Da Hollywood al Galles, dal campo allo spogliatoio, dalla dirigenza al pub, Welcome to Wrexham segue la gestione di Rob e Ryan e i destini inestricabilmente legati di una squadra e di una città nel mentre cercano di fare la storia. I produttori esecutivi di Welcome to Wrexham sono McElhenney, Reynolds, Josh Drisko, Bryan Rowland, Jeff Luini, Nicholas Frenkel, George Dewey e Andrew Fried, Alan Bloom, Dane Lillegard, Sarina Roma e Jordan Wynn della Boardwalk Pictures. La serie è prodotta da Boardwalk Pictures.

Un efficace sistema di parental control assicura che Disney+ rimanga un’esperienza di visione adatta a tutti i membri della famiglia. Oltre al “Profilo Bambini” già presente sulla piattaforma, gli abbonati possono impostare dei limiti di accesso ai contenuti per un pubblico più adulto e creare profili con accesso tramite PIN, per garantire massima tranquillità ai genitori.

- Pubblicità -