stephen amellNegli ultimi giorni abbiamo finalmente avuto chiarezza su un possibile crossover tra la serie Arrow e il film sulla Justice League che, dopo più di 25 anni di gestazione, pare sia arrivato ad un punto promettente nelle mani di Zack Snyder (leggi qui).

Stephen Amell, amatissimo Arrow dell’omonima serie tv, è adesso felice di non dover rispondere più alle domande su un suo eventuale coinvolgimento nel film. “Sì, comunque noi abbiamo The Flash, Firestorm, Canary, The Atom….al momento il film della Justice League non so a che punto sia, ma potete vederla in tv. Ma la ragione per cui sono felice di non dover più rispondere a queste domande è che il fatto sottovaluti quello che abbiamo in tv. Vorrei valutare il nostro grado di difficoltà, cioè mettere insieme ogni anno una stagione di 22 episodi, far felici i fan e accordarci con le proprietà DC, superiore a quello di realizzare un film di duecento milioni di dollari. Sono cose molto diverse. Non hanno nulla a che fare.”

Sul suo nome da supereroe: “Credo davvero che stiamo raggiungendo un punto in cui mi chiamerò Green Arrow. (al momento nella serie tv è solo Arrow, ndr). Stiamo arrivando al punto in cui abbracceremo tutti i canoni classici del personaggio. Abbiamo la licenza e 46 episodi alle spalle. E mentre il personaggio si evolve (da The Hood, a Arrow a Green Arrow), l’interesse delle persone cresce. Quindi i vorrei che fosse un viaggio anche per loro, e quest’anno il viaggio sarà davvero interessante.”

Come al solito Stephen Amell dimostra grande attenzione e rispetto per i suoi fan, atteggiamento che gli vale la fama (meritata) di attore generoso e disponibile. Che ne pensate? Vi piace l’idea di vedere finalmente sullo schermo Green Arrow?

Fonte: CBM