Se nelle precedenti puntate tutti i personaggi avevano avuto il tempo di sviluppare un lato più profondo e mai visto nella serie, in questo penultimo episodio di The Walking Dead, si torna ad una dimensione in cui prevale una buona dose di umorismo (la scena di Abraham , Eugene e Rosita all’interno della macchina) e di azione. Le due parti tuttavia non raggiungono l’equilibrio sperato e molte volte il racconto, diversamente dalle puntate precedenti, si fa sbrigativo e superficiale. La trama verticale progredisce (finalmente) ma allo stesso tempo la sensazione è che la svolta sia arrivata troppo tardi per risolversi in una sola puntata.

The Walking Dead 4x15-2Pur essendo un episodio molto frammentato e caratterizzato da diverse linee narrative è soprattutto la parallela ricerca di Maggie (Lauren Cohan) e Glenn (Steven Yeun) ad occuparne all’interno la parte principale. L’episodio infatti si apre con Glenn, insieme al gruppo formato da Eugene (Josh McDermitt), Rosita (Christian Serratos), Abraham (Michael Cudlitz) e Tara (Alanna Masterson), che trova finalmente il segno che stava aspettando, il messaggio di Maggie, Sasha e Bob che lo invitano ad andare verso il terminal. Abraham però, che vuole portare a tutti i costi Eugene a Washington, non è disposto a correre ulteriori rischi ed infatti, poco prima di un tunnel infestato da zombi, decide che è arrivato il momento di separarsi. Intanto Daryl (Norman Reedus) sta facendo i conti con le regole del nuovo gruppo capeggiato da Joe (Jeff Kober) : per non essere ucciso deve soltanto “prenotare” qualcosa per primo e dire sempre la verità. Un gioco da ragazzi per Daryl che però è costretto a rispettare vista l’impossibilità a proseguire il cammino da solo. Dentro al tunnel Tara rimane incastrata tra delle rocce mentre un gruppo di zombi si sta avvicinando sempre di più. Sembra arrivata la fine quando ecco spuntare dal buio Abraham, Eugene e Rosita, tornati indietro per salvarli. E per Glenn una sorpresa: con loro c’è anche Maggie. I due gruppi riuniti decidono di voler andare tutti a Washington con Eugene. Prima però convengono che la cosa migliore sia fermarsi al terminal che ormai dista solo un giorno. Il gruppo riunito arriva infatti al terminal dove viene accolto da Mary (Denise Crosby), apparentemente senza nessun problema.

La formula della prima parte di stagione quindi sembra ripetersi: sei episodi caratterizzati dallo scavo psicologico dei personaggi (questa volta però, rispetto alla prima parte, giusto, necessario e ben fatto) e gli ultimi due in cui succede di tutto. Nonostante si verifichino molte cose, Us rimane tuttavia un semplice episodio di transizione in vista del finale di stagione che, visti i tanti input, si preannuncia scoppiettante. Il terminal infatti sembra troppo bello per essere vero e ci scommettiamo si rivelerà diverso da come sembra ad una prima occhiata. Per i protagonisti è in arrivo un altro Woodbury? Appuntamento a Domenica prossima per l’ultimo episodio.

The Walking Dead 4

The Walking Dead 4 è la quarta stagione della serie tv The walking Dead ideata dal regista Frank Darabont e basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman e trasmessa dal canale americano AMC.

In The Walking Dead 4 protagonisti sono Rick Grimes interpretato da Andrew Lincoln, Lori Grimes interpretata da Sarah Wayne Callies, Andrea interpretata da Laurie Holden, Glenn Rhee interpretato da Steven Yeun, Carl Grimes interpretato da Chandler Riggs, Daryl Dixon interpretato da Norman Reedus, Carol Peletier interpretata da Melissa McBride, Merle Dixon interpretato da Michael Rooker, Morgan Jones interpretato da Lennie James, Hershel Greene interpretato da Scott Wilson, Maggie Greene interpretata da Lauren Cohan, Beth Greene interpretata da Emily Kinney, Michonne interpretata da Danai Gurira e Philip Blake/Il Governatore interpretato da David Morrissey.

Nei ruoli ricorrenti troviamo Judith Grimes interpretata da Cailey Fleming, Tyreese Williams interpretato da Chad Coleman, Sasha Williams interpretata da Sonequa Martin-Green.

La serie racconta di Rick Grimes è un vice-sceriffo della Georgia che viene ferito in servizio durante uno scontro a fuoco. Al suo risveglio in ospedale si rende tuttavia conto che il virus che sembrava essere stato messo sotto controllo poco prima del suo incidente ha preso piede risvegliando i morti, che si tramutano in degli zombie che attaccano i vivi. Riuscito ad uscire dalla città e riunitosi alla sua famiglia e ad altri superstiti, Rick guiderà il suo gruppo alla ricerca di un luogo sicuro scoprendo presto che la minaccia maggiore non sono le diaboliche creature ma gli esseri umani rimasti, guidati unicamente dall’istinto di sopravvivenza.