A volte la realtà entra al cinema: vita di tutti i giorni, niente virtuosismi, camere tra la folla, temi caldi. Altre volte, il cinema deborda nella realtà: influenza i comportamenti, indirizza le mode. A volte questo tuffo della finzione nel mondo è uno slancio d’una materialità evidente: è il caso dell’Home Theater maniacalmente costruito a tema Dark Knight in una casa del Connecticut e del tentativo, da parte del miliardario australiano Clive Palmer, di realizzare un vero Jurassic Park.
Il cinema privato ispirato all’estetica della trilogia di Christopher Nolan permette di assistere alle proiezioni (schermo da 180 pollici e diverse file di poltroncine foderate in pelle rigorosamente nera) tra costumi di batman, gargoyles, una riproduzione in generosa scala della Batmobile, simboli dell’uomo pipistrello, bat computers. Con tanto di tunnel segreto per uscire. Pare che tutta la casa riprenda fedelmente e riccamente l’arredamento e le stutture di Wayne Manor. Si stima che il costo dell’Home Theater si aggiri attorno ai due milioni di dollari. Ecco alcuni impressionanti scatti:

Cambiamo continente, tagliamo da NO a SE, finendo in Australia, dove il paperone del real estate Clive Palmer sta coltivando il sogno di clonare dinosauri e concedersi il suo Jurassic Park. Poche ore fa, nel corso di una conferenza stampa, il miliardario ha rassicurato i presenti dichiarando di non aver alcuna intenzione di resuscitare il T-Rex. Tuttavia, non ha negato l’esistenza del progetto. Ce la farà Palmer? Chissà. Il quarto Jurassic Park cinematografico, intanto, e senza rischi, muove i primi passi, quei passi che fan tremare l’acqua nei bicchieri. Uscirà nel 2014.

Fonte: National Confidential, SunshineCoastDaily

[imagebrowser id=29]