Suicide SquadDiversi studios sono stati fortemente penalizzati dal “leak” di materiale mostrato in esclusiva nella sala H durante il Comic Con 2015 di San Diego. Nelle ore successive ai panel dedicati, infatti, sono trapelati in rete i trailer di Suicide Squad, Deadpool e X-Men Apocalypse (naturalmente in versione Bootleg).

La cosa ha – ovviamente – scatenato le ire della Warner Bros (che si occuperà della distribuzione di Suicide Squad) e della 20th Century Fox (Deadpool e X-Men Apocalypse), considerato che una vota pubblicato in rete un certo tipo di materiale, è praticamente impossibile bloccarne la diffusione. Ad ogni modo, la cosa potrebbe avere delle conseguenze piuttosto pesanti sul futuro del Comic-Con.

A parlare dell’accaduto è stato Deadline, che ha riportato le dichiarazioni di Sue Kroll, Presidente Marketing e Distribuzione Internazionale della Warner Bros, la quale ha commentato come segue:

“Al momento non abbiamo internzione di distribuire il trailer di Suicide Squad mostrato al Comic Con e finito illegalmente su internet. Purtroppo le azioni di una singola persona avranno conseguenze enormi, andando a rompere un legame di fiducia che avevamo ormai stretto da anni con i nostri fan. Il materiale finito in rete non era stato concepito per essere visto da tutti. Suicide Squad è ancora in fase di produzione; ci sarà una campagna marketing con un grande lancio in futuro. Il trailer mostrato sabato era stato concepito esclusivamente per le persone presenti in sala H, su quegli enormi schermi”.

Nessuno commento sull’accaduto è invece arrivato dalla 20th Century Fox su Deadpool e X-Men Apocalypse. Restiamo in attesa di aggiornamenti.

Fonte