Chris_Lord_Phil_MillerProsegue inesorabile il terremoto che in queste ore sta scuotendo la Sony Pitctures ed in particolar modo ogni progetto legato al franchise Spider-Man.

L’attacco hacker che ha reso pubbliche online numerose comunicazioni private del colosso americano, ha recentemente fatto luce su ulteriori retroscena riguardanti i piani, ormai smantellati, della Sony per The Amazing Spider-Man 3, terzo capitolo del reboot della saga interpretato da Andrew Garfield.

Dopo le voci riguardanti il licenziamento dell’attore, infatti, giungono anche quelle inerenti un avvicendamento alla regia del terzo capitolo dello spara ragnatele più amato di sempre.

Secondo quanto rivelato dai Guardians of Peace, il gruppo dietro la fuga online dei documenti riservati, anche per Marc Webb era giunto il momento dell’addio, da tempo, infatti, la Sony era in contatto con Phil Lord Chris Miller, il duo di talentuosi registi dietro il successo di Lego Movie. Le intenzioni della Sony, infatti, erano quelle di affidare alla coppia la regia di un progetto ambientato nell’universo di Spider-Man, principalmente il terzo capitolo della saga. Idea, questa, che sembra essersi conclusa con un nulla di fatto, anche in virtù dell’intenzione, da parte della Marvel di riportare all’ovile Peter Parker in vista di Captain America Civil War.

Come gli appassionati del personaggio ricorderanno, quella di Peter Parker è una presenza chiave nella saga Civil War e dunque per la Marvel sarebbe fondamentale avere il personaggio in quello che rappresenta uno snodo cruciale nell’evoluzione del proprio universo fumettistico.

Fonte: Comic Book Movie