L’estro impareggiabile e l’allegria insolita dei Fratelli Farrelly ritornano nuovamente sullo schermo con una commedia (tanto per cambiare): I Tre Marmittoni. A partire dal 22 giugno in Italia e già disponibile dal 13 aprile negli States, questa simpatica commedia apre le danze al periodo estivo, da trascorrere si spera, in allegria.

Riprendendo dei personaggi che hanno tracciato la linea comica del cinema americano, The Three Stooges, il trio dei misfatti e della parodia esagerata anni ’30 composto da Larry, Moe e Curly, allora interpretati da Moe Howard, Curly Howard e Larry Fine, oggigiorno, le orme della simpatica combriccola sono ripercorse grazie a questi impareggiabili registi del divertimento e dell’humour.

The Three Stooges, titolo della versione in lingua inglese, che non solo mantiene costante il riferimento con la parodia originale ma richiama anche la simpatia di Iggy Pop per questi uomini curiosi e buffi ai quali si ispirò con la sua band (The Stooges), narra le vicissitudini bizzarre di tre uomini che lottano per mantenere aperto l’orfanotrofio in cui si sono cresciuti, ma, inaspettatamente, si trovano coinvolti in un omicidio. Il film si articola in episodi di 20 minuti ciascuno e ripercorre un arco temporale abbastanza lungo, partendo dagli anni in cui i 3, ancora in fasce, si stabilirono nell’orfanotrofio, per giungere alla loro vita adulta, movimentata e del tutto eccezionale.

La scenografia è stata scritta dai registi con la collaborazione di Mike Cerrone e vede nelle vesti di Moe, Larry e Curly rispettivamente Chris Diamantopoulos, Sean Hayes e Will Sasso anche se in un primo momento si pensava che i ruoli sarebbero andati a Benicio Del Toro, Paul Giamatti e Jim Carrey. Divertenti, imprevedibili e dal sapor di risate a crepapelle un pubblico di simpatici è in attesa di questa nuova ondata di gag e comicità allo stato puro!