Dogman film

Nel panorama cinematografico italiano, Matteo Garrone si è affermato come uno dei registi più importanti, capace di spaziare tra i generi per raccontare le derive dell’essere umano. Titoli come L’imbalsamatore e Gomorra rimangono tra i suoi lavori più apprezzati, da cui emerge tutta la brutalità e la bruttezza di determinate situazioni. Negli ultimi anni, a questi titoli si è affiancato Dogman, presentato in concorso al Festival di Cannes nel 2018. Il film, basato su una vicenda realmente accaduta, è nuovamente un racconto di periferia, che attraverso quanto avvenuto riflette sul senso di determinate azioni.

Garrone aspirava da tempo a realizzare un film sulla vicenda del canaro, ma agli inizi del 2000 non trovò né il cast né i finanziamenti adeguati. Dopo aver guadagnato sempre più popolarità, egli è infine riuscito a realizzare Dogman. Dopo aver ricevuto una grande accoglienza a Cannes, il film ha poi fatto incetta di premi, arrivando anche a vincere numerosi David di Donatello, tra cui quello per il miglior film, la miglior regia e la miglior sceneggiatura. Uscito tra le parentesi fantasy di Il racconto di racconti e Pinocchio, questo rimarrà senza ombra di dubbio uno dei suoi lavori più importanti.

Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia dietro il film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Dogman: la trama del film

Protagonista del film è Marcello, proprietario di un salone di toelettatura per cani. La sua esistenza scorre sempre uguale e indifferente tra le pieghe di una periferia sospesa tra la grande metropoli e la natura incontaminata. Persona silenziosa e tranquilla, durante le sue giornate si divide tra il lavoro, l’adorata figlia Alida, e gli amici del quartiere. Egli, però, ha anche un ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile da poco uscito di prigione e temuto da tutto il quartiere per i suoi atteggiamenti al limite della follia. Quando quest’ultimo coinvolge Marcello in una pericolosa rapina, il mite canaro dovrà trovare il coraggio di farsi valere e affermarsi sul temibile delinquente.

Dogman: il cast del film

Originariamente Garrone intendeva realizzare questo film nel 2006. A quell’epoca propose il ruolo del protagonista a Roberto Benigni, ma il progetto non si concretizzò. Quando finalmente nel 2017 il film prese vita, il regista decise di affidare la parte del canaro a Marcello Fonte, attore fino a quel momento pressocché sconosciuto. Grazie alla sua intensa performance, egli arrivò poi a vincere il premio come miglior interpretazione maschile al Festival di Cannes e quello come miglior attore agli European Film Award. Fonte ha in seguito dichiarato che prima di determinate scene il regista lo ha incoraggiato a bere del whisky al fine di entrare nel mood giusto. Accanto a lui, nel ruolo di sua figlia Alida vi è l’esordiente Alida Baldari Calabria.

Dogman cast

Laura Pizzirani è invece la madre di Alida. Tra gli amici di quartiere di Marcello vi sono invece Adamo Dionisi nel ruolo di Franco, Francesco Acquaroli nel ruolo di Francesco e Gianluca Gobbi nei panni di un altro dei commercianti. L’attore ed ex criminale Aniello Arena è l’ispettore di polizia, mentre Mirko Frezza interpreta uno spacciatore di quartiere. L’attrice Nunzia Schiano, interpreta invece la madre di Simoncino. Quest’ultimo è interpretato da Edoardo Pesce. Per assumere il ruolo, l’attore ha acquisito numerosi chili di muscoli e si è rasato i capelli. Per la sua interpretazione ha poi vinto il David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Dogman: la vera storia, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Come noto, la storia del film è ispirata alla vicenda di Pietro De Negri, meglio conosciuto come Er Canaro. Quello che lo vede protagonista è uno dei fatti di cronaca più brutali dell’Italia del dopoguerra. Nel 1988 egli divenne noto a livello nazionale per l’omicidio dell’ex pugile dilettante Giancarlo Ricci. Come nel film, i due avrebbero commesso una rapina insieme, ma ad aver scontato un periodo in carcare è stato solo De Negri. Stanco delle minacce e delle percosse che riceveva da Ricci, De Negri lo attirò nel proprio negozio per cani e qui iniziò a torturarlo fino alla morte. Egli confessò poi l’omicidio senza mostrare alcun pentimento. Dopo 16 anni di galera, nel 2005 De Negri è tornato in libertà, rifiutando ogni intervista e chiedendo di essere dimenticato.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Dogman è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes, Infinity, Rai Play e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 31 luglio alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb