roberto-benigni-film

Unico attore italiano premiato con l’Oscar al miglior attore, Roberto Benigni è uno dei più popolari uomini di spettacolo del panorama italiano, distintosi tanto nel cinema quanto nella letteratura. Regista e interprete dei suoi film, Benigni ha nel tempo maturato una poetica che gli ha fatto portare al cinema racconti intrisi di umanità e sentimento, incantando milioni di spettatori in tutto il mondo.

 
 

Ecco 10 cose che non sai su Roberto Benigni.

Roberto Benigni: i suoi film

1. Ha recitato in alcuni celebri film italiani. Benigni debutta al cinema nel 1977 con il film Berlinguer ti voglio bene, per poi recitare in I giorni cantati (1979), La luna (1979), Chiedo asilo (1979), Il Pap’occhio (1980), Il minestrone (1981), Tu mi turbi (1983) e “FF.SS.” – Cioè: “… che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?” (1983). La sua fama cresce ulteriormente con i film Non ci resta che piangere (1984), Daunbailò (1986), Il piccolo diavolo (1988), La voce della Luna (1990), Johnny Stecchino (1991), Il mostro (1994) e La vita è bella (1997), con cui trionfa ai premi Oscar. Successivamente recita in Asterix e Obelix contro Cesare (1999), Pinocchio (2002), La tigre e la neve (2005), To Rome with Love (2012) e tornare infine al cinema con Pinocchio (2019), diretto da Matteo Garrone.

2. Ha scritto e diretto diversi lungometraggi. Oltre a ricoprire il ruolo di attore, Benigni è stato inoltre sceneggiatore e regista dei film Tu mi turbi, Non ci resta che piangere, Il piccolo diavolo, Johnny Stecchino, Il mostro, La vita è bella, Pinocchio e La tigre e la neve.

roberto-benigni-oscar

3. Ha recitato in più occasioni in televisione. Nell’arco della sua carriera, Benigni è stato protagonista di numerose apparizioni televisive. Tra le più celebri si ricordano i programmi televisivi L’altra domenica (1978), Morto Troisi, viva Troisi (1982), Dante: Inferno e Paradiso – Roberto Benigni recita la Divina Commedia (2001), L’Ultimo del Paradiso (2002), Il Quinto dell’Inferno (2007), La più bella del mondo (2012) e I dieci comandamenti (2014).

Roberto Benigni ha una moglie attrice

4. È sposato con una celebre attrice italiana. Benigni è sposato dal 1991 con l’attrice Nicoletta Braschi, conosciuta sul set de Il piccolo diavolo, nel 1988. Da quel momento la Braschi è comparsa in tutti i film diretti dal marito, che le ha più volte dedicato i numerosi premi vinti. La coppia non ha figli.

Roberto Benigni ha vinto un Oscar

5. Ha trionfato ai premi Oscar con La vita è bella. Nel 1999 l’attore diventa il primo ed unico italiano ad aver ricevuto il premio Oscar come miglior attore, vinto per la sua interpretazione nel film La vita è bella, da lui anche scritto e diretto. Il film si aggiudicò poi anche il premio come miglior film straniero.

Roberto Benigni in Pinocchio

6. Ha diretto la trasposizione del grande classico di Collodi. Dopo il successo del film La vita è bella, Benigni ha diretto il film Pinocchio, nel quale interpreta proprio il burattino protagonista. Il film si è rivelata una delle produzioni italiane più costose della storia del cinema italiano, con un budget di circa 40 milioni di euro.

7. Per il film ha ricevuto diversi premi. Il Pinocchio di Benigni ha raccolto pareri discordanti da parte di critica e pubblico, a tal punto che l’attore è stato nominato sia per un David di Donatello come miglior attore che come peggior attore agli statunitensi Razzie Awards, trionfando proprio in quest’ultima categoria.

roberto-benigni-pinocchio

8. Interpreterà Geppetto nella nuova trasposizione del film. Nel 2019 Benigni tornerà al cinema proprio nel nuovo film dedicato a Pinocchio, interpretando stavolta il ruolo di Geppetto. Accanto a lui nel film ci saranno gli attori Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini e Gigi Proietti.

Roberto Benigni età e altezza

9. Roberto Benigni è nato a Castiglion Fiorentino, in Toscana, Italia, il 27 ottobre 1952. L’altezza complessiva dell’attore è di 168 centimetri.

Roberto Benigni: le frasi più belle dell’attore

10. Sono suoi alcuni celebri aforismi. Che li abbia scritti per alcuni dei personaggi da lui interpretati o che siano spontanee massime di vita, Benigni ha negli anni regalato ai suoi ammiratori numerose frasi rimaste celebri. Ecco alcune delle più belle.

Siate felici! E se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità.

O sei innamorato, o non lo sei. E’ come la morte… o sei morto, o non lo sei: non è che uno è troppo morto! Non c’è troppo amore, l’amore è lì, non si può andare oltre un certo limite e quando ci arrivi, a questo limite, è per l’eternità.

Per essere felici deve bastare poco. Non deve essere cara la felicità! Se è cara non è di buona qualità.

L’unica maniera per realizzare i propri sogni è svegliarsi.

Fonte: IMDb