Il mio Godard film

Grazie al film The Artist, Michel Hazanavicius si è consacrato a livello mondiale, arrivando addirittura a vincere il premio Oscar al miglior regista. Impostosi così come uno dei grandi nomi del cinema francese, egli ha poi realizzato nel 2017 un nuovo film con cui ha esplorato un nuovo aspetto della storia del cinema. Se The Artist era incentrato sul cinema muto, Il mio Godard (qui la recensione) è invece la biografia di un ben preciso momento della vita del celebre regista della nouvelle vague Jean-Luc Godard. Presentato in concorso al Festival di Cannes, il film si configura anche un’irresistibile commedia sentimentale.

La storia per questo nuovo lungometraggio nasce a partire dall’autobiografia Un an après, scritta dall’attrice Anne Wiazemsky, dove si ripercorre anche del suo rapporto lavorativo e sentimentale con Godard. Nelle sue pagine Hazanavicius ha ritrovato l’occasione non solo di portare sul grande schermo una delle icone del cinema mondiale, ma anche una riflessione sulla sua poetica, la settima arte e la sua critica. Impegno sociale e commedia si mischiano così in un film apprezzato per la sua irriverenza ma anche per la sua lucida trattazione di tematiche affatto semplici.

Con un cast di grandi star, tra cui anche diversi attori italiani, Il mio Godard si è affermato come un nuovo buon successo del regista, guadagnando anche numerosi consensi internazionali. Un film che Godard ha invece definito “stupido”, contribuendo però alla sua popolarità. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il mio Godard: la trama del film

La storia del film si apre nella Parigi del 1967, dove Jean-Luc Godard è ormai una figura di spicco del cinema francese e della sua generazione. Ora egli è pronto a distribuire il suo nuovo film, La cinese, verso cui ha un legame speciale. Si tratta infatti di un’opera che vede come protagonista l’attrice Anne Wiazemsky, la donna che Godard ama. Nonostante i venti anni di differenza, i due decidono di sposarsi. La felicità dell’unione è però spezzata dalla cattiva accoglienza del loro film, un evento che segnerà per il regista l’inizio di una profonda crisi spirituale.

Per Godard è l’inizio di un periodo particolarmente movimentato, che si muove parallelamente agli scontri politici del maggio del 1968. Affascinato dai nuovi moti rivoluzionari, egli intraprenderà un percorso che lo porterà ad allontanarsi da tutti. La sua mancanza di diplomazia e le sue posizioni integraliste non faranno che peggiorare la situazione, a cui la moglie Anne tenterà di far fronte. Ben presto, però, i due saranno chiamati a scontrarsi, riflettendo sulla vita, l’amore, l’arte e le passioni.

Il mio Godard cast

Il mio Godard: il cast del film

Ad interpretare il ruolo dell’acclamato regista francese Jean-Luc Godard, vi è il noto attore francese Louis Garrel, celebre per film come The Dreamers, L’ufficiale e la spia e Piccole donne. L’attore, che si è dichiarato fan di Godard, ha cercato di interpretarlo mettendosi al completo servizio del personaggio, senza pretendere di ritrovare in questo qualcosa di sé. Per assomigliargli, si è ovviamente dovuto sottoporre a diverse ore di trucco. Per lui, inoltre, era particolarmente importante far trasparire tanto le spinte passionali quanto gli elementi più comici del ruolo. Accanto a lui, nei panni della giornalista e regista Michèle Rosier vi l’attrice Bérénice Bejo, moglie di Hazanavicius.

Nel ruolo di Anne Wiazemsky, invece, vi è Stacy Martin. Attrice divenuta nota grazie ai film Nymphomaniac e Vox Lux, questa ha studiato a fondo la vita della Wiazemsky, cercando a sua volta di fornirne un’interpretazione realistica. Grégory Gadebois è invece Michel Cournot, sceneggiatore e regista francese dell’epoca. Nel film sono poi presenti due attori italiani. Il primo di questi è Guido Caprino, che interpreta qui il regista premio Oscar Bernardo Bertolucci. Nella preparazione al ruolo, questi fu aiutato anche dallo stesso Garrel, che aveva avuto il suo primo ruolo proprio grazie a Bertolucci. Emmanuele Aita, invece, è il regista Marco Ferreri.

Il mio Godard: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il mio Godard è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 28 maggio alle ore 21:10 sul canale Rai Movie.

Fonte: IMDb