Pandorum - L'universo parallelo film

Lo spazio profondo è da sempre luogo ideale per storie di carattere thriller o horror. Lo sa bene Ridley Scott, che con il suo Alien ha reso evidenti le potenzialità di tale ambientazione. Negli anni sono così stati realizzati numerosi film incentrati sullo scontro tra umani e creature mostruose nell’oscurità dello spazio, da Doom al più recente Life – Non oltrepassare il limite. Uno dei titoli che ancora oggi entusiasma i fan del genere è però Pandorum – L’universo parallelo. Questo è stato diretto nel 2009 dal regista tedesco Christian Alvart, mentre a produrlo vi è Paul W.S. Anderson, celebre per essere stato il regista della saga di Resident Evil e dei film Alien vs. Predator e Death Race.

La storia è invece stata scritta da Travis Milloy, il quale iniziò a svilupparla già verso la fine degli anni Novanta. Questi era tuttavia convinto che nessuno studios cinematografico avrebbe accettato di produrre il film, e pertanto decise di scriverlo pensandolo come un low-budget, con poche location e per attori non necessariamente noti. Con sua grande sorpresa, la sceneggiatura suscitò l’interesse di Anderson e del produttore Jeremy Bolt, che accettarono di finanziare il film. La storia scritta da Milloy, inoltre, era particolarmente simile ad una già scritta dal regista Alvart e i due decisero così di unirle per dar vita ad un unico film.

Girato con un budget di circa 33 milioni di dollari, Pandorum – L’universo parallelo non ricevette però l’accoglienza di critica e pubblico sperata, arrivando infatti ad un incasso di appena 20 milioni. Quello di Alvart è però un’opera che non manca di offrire, pur con i suoi difetti, buon intrattenimento e suspence e che vanta oggi lo status di cult. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e ai suoi potenziali sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Pandorum – L’universo parallelo: la trama del film

La storia qui narrata si svolge nell’anno XXII secolo, all’interno di una navicella spaziale chiamata Elysium. Qui, due astronauti si risvegliano improvvisamente da un sonno profondo. Si tratta del tenente Payton e del caporale Bower. I due, particolarmente confusi, non riescono a ricordare né perché si trovino lì, né quale sia la loro missione. Circondati dalle tenebre, inizieranno a perlustrare la navicella in cerca di indizi, imbattendosi però in ben altro. Uno strano rumore si rivela infatti essere la prova di un’ulteriore presenza a bordo, che non sembra però avere caratteristiche umane.

Nel tentativo di sfuggire alla misteriosa bestia, Payton e Bower incontreranno anche altri due astronauti, i biologi Nadia e Manh. Con loro, dovranno anche cercare risposte al senso della loro presenza nello spazio. Cercare queste, però, li porterà a scoprire verità particolarmente sconvolgenti, e la loro sopravvivenza si rivelerà a quel punto più importante che mai. A minacciarla vi è però l’oscura creatura, ormai sempre più vicina. Impossibilitati a scappare o nascondersi in eterno, il gruppo dovrà trovare il modo di fronteggiare l’ignoto, nel tentativo di uscirne vincitori.

Pandorum - L'universo parallelo cast

Pandorum – L’universo parallelo: il cast del film

Ad interpretare i personaggi principali, contrariamente a quanto Milloy immaginava, vi sono effettivamente attori particolarmente noti del panorama cinematografico statunitense. A vestire i panni del tenente Payton vi è l’attore Dennis Quaid, il quale si disse affascinato dalle tematiche e dall’atmosfera generale. Ben Foster, noto per film come Hell or High Water e The Program, era invece da subito la prima scelta per il ruolo del caporale Bower. A causa dei continui ritardi nella produzione, tuttavia, Foster ha quasi rischiato di dover rinunciare al film. Egli si è poi dimostrato talmente devoto al personaggio da richiedere, per una particolare scena, di poter mangiare insetti vivi invece di quelli finti, avendo così modo di risultare più realistico.

L’attore Cam Gigandet, noto per aver ricoperto il ruolo di Kevin Volchok nelle ultime due stagioni della serie televisiva The O.C., è invece il caporale Gallo, un altro membro dell’equipaggio dal misterioso comportamento. Ad interpretare i biologi Nadia e Manh vi sono gli attori Antjie Traue, qui al suo primo film statunitense, e Cung Le, noto per essere stato un lottatore di arti marziali miste nella prestigiosa federazione UFC. Il tedesco André Hennicke interpreta il leader delle creature presenti sull’astronave. Lo si può tuttavia vedere ad inizio film senza il trucco prostetico sfoggiato in seguito. La creatura bambina è interpretata invece da Asia Luna Mohmand, figlia del regista. Infine, nei panni di Shepard si ritrova l’attore Norman Reedus, celebre per il ruolo di Darryl in The Walking Dead.

Pandorum – L’universo parallelo: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Nonostante il finale del film sia a suo modo conclusivo, questo lascia aperte una serie di questioni che nei piani originali avrebbero dovuto essere affrontate in almeno due sequel. Milloy e Alvart, infatti, avevano ipotizzato il film come il primo di una trilogia. A causa dello scarso risultato al box office, tuttavia, questa non si è mai concretizzata. Esiste però un gruppo Facebook, di cui fanno parte anche lo sceneggiatore e il regista, dove si sostiene ancora oggi la realizzazione di tali film. Alvart ha inoltre confermato l’esistenza di una director’s cut non censurata, la quale tuttavia non è mai stata resa pubblica.

Nella speranza di poter un giorno vedere tali sequel, è intanto possibile fruire di Pandorum – L’universo parallelo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Chili Cinema, Infinity, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 17 febbraio alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb