Doom film

Nel loro raccontare mondi, personaggi e storie, il cinema e i videogiochi hanno più volte incrociato le loro strade, offrendosi l’un l’altro nuovi appassionanti contenuti. È quello che è accaduto anche con il film del 2005 Doom, diretto dal polacco Andrzej Bartkowiak, principalmente celebre per essere stato il direttore della fotografia di film come Un giorno di ordinaria follia e L’avvocato del diavolo. Per il suo terzo lungometraggio per il cinema egli dà vita alla trasposizione della celebre serie videoludica, divenuta popolare in particolare per essere uno degli esempi più influenti del genere sparatutto in prima persona.

Con il successo del secondo videogioco della serie, gli studios hollywoodiani iniziano ad interessarsi alla realizzazione di un film incentrato su questi. Tuttavia, a frenarne la realizzazione vi fu il tristemente noto massacro alla Columbine High School. Tale evento portò a ritenere inadatto un film incentrato su quelle particolari sparatorie, e il progetto venne momentaneamente accantonato. Con l’uscita nel 2004 del videogioco Doom 3, tuttavia, i discorsi intorno alla realizzazione di un film ripresero, portando infine ad un adattamento liberamente ispirato proprio al nuovo capitolo della serie.

Arrivato in sala, Doom si rivelò però un cocente insuccesso di pubblico. Il film arrivò infatti a guadagnare soltanto poco meno di 60 milioni a livello globale, a fronte di un budget di quasi 70. Tale risultato spinse naturalmente la Universal a non mettere in cantiere un sequel, preferendo abbandonare ogni piano a riguardo. Ad oggi, però, il film risulta essere uno “scult” da recuperare sia per gli effetti speciali impiegati per i mostri presenti (realizzati dal premio Oscar Stan Winston), sia per il suo cast di noti attori. Proseguendo nella lettura si potranno scoprire le principali curiosità legate a Doom.

Doom: la trama del film

La storia del film si apre su Marte, all’interno della stazione spaziale Olduvai, dalla quale improvvisamente si interrompono le comunicazioni con la Terra. Gli ultimi messaggi ricevuti non lasciano però molti dubbi: si tratta di richieste di aiuto. Individuati alcuni superstiti tra gli scienziati lì presenti, un gruppo di esperti marines vengono inviati lì per trarre in salvo questi e abbattere la minaccia presentatasi, qualunque essa sia. Tra gli uomini scelti vi sono l’infallibile caposquadra Sarge e l’ex scienziato John “Reaper” Grimm. Arrivati sulla stazione tramite un congegno di teletrasporto chiamato Arca, gli uomini si imbattono nei responsabili Markus Pinzerowski e il dottor Carmack. Questi, in stato confusionale, avvertono il gruppo di alcune pericolose presenze.

Ben presto, infatti, questi si imbattono in una serie di strane creature aliene, denominate Imp. Riuscendo ad uccidere una di queste, i soldati hanno modo di analizzarla, scoprendo cose ben più terribili di quanto potessero aspettarsi. La loro missione di salvataggio diventa allora una vera e propria prova di sopravvivenza, dove la fiducia reciproca verrà continuamente messa a dura prova. Per poter sperare di non essere coinvolti da quanto sta accadendo su Olduvai, i soldati e gli scienziati superstiti dovranno trovare il modo di fuggire, assicurandosi però di non portare dietro con sé le mostruosità lì presenti.

Doom cast

Doom: il cast del film

Per dar vita al film, i produttori desideravano affidare i ruoli di protagonisti ad alcuni celebri nomi del genere fantascientifico e d’azione. Il primo nome considerato per il protagonista fu quello di Arnold Schwarzenegger, che aveva già recitato in un ruolo simile nel film Predator. L’attore però rifiutò la parte, che fu allora proposta a Vin Diesel, divenuto celebre grazie a Fast & Furious. Dopo che anche questi declinò l’offerta, il ruolo di John Grimm venne proposto a Dwayne Johnson. Egli però preferì interpretare il duro Sarge, trovandolo maggiormente interessante anche per via di alcuni suoi aspetti controversi. L’attore raccontò di essersi preparato al ruolo cercando di prendere dimestichezza con i videogiochi da cui il film era tratto, avvertendo però un profondo senso di nausea dato dalla loro particolare modalità di gioco.

Il ruolo del protagonista John Grimm viene invece ricoperto da Karl Urban, divenuto particolarmente noto grazie al personaggio di Eomer in Il Signore degli Anelli. L’attrice Rosamund Pike, candidata all’Oscar per Gone Girl, dà invece vita a Samantha Grimm, sorella di John nonché scienziata di fondamentale importanza all’interno della stazione Olduvai. Questi attori dovettero sottoporsi anche ad alcune settimane di addestramento militare, al fine di acquisire tanto la fisicità quanto la credibilità richiesta per i ruoli. Nei panni del responsabile della stazione Marcus Pinzerowski vi è invece l’attore Dexter Fletcher, oggi noto come regista di Rocketman e Bohemian Rapsody. L’attore Doug Jones è invece interprete di alcuni dei principali mostri presenti nel film. Jones è noto per essere specializzato in ciò, avendo dato anche vita alle creature di Il labirinto del Fauno e La forma dell’acqua.

Doom: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

I non entusiasmanti risultati del film non permisero di dar vita ad un sequel del film, come inizialmente previsto dai produttori. Tuttavia, nel 2019 viene realizzato Doom: Annihilation, diretto da Tony Giglio. Il film si configura come un reboot della serie, e dunque non come un vero e proprio sequel. L’idea per questo nuovo lungometraggio ha preso forma soltanto dopo l’ennesimo successo della saga videoludica con il nuovo capitolo rilasciato nel 2016. Per questa nuova trasposizione, il regista decise di introdurre più mostri, più azione e più elementi basati direttamente dai videogiochi. Il film è poi arrivato direttamente per l’home-video, non passando dunque in sala. Nonostante ciò, le vendite hanno fatto registrare buoni incassi.

Per gli appassionati del film è possibile fruire di questo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Doom è infatti disponibile nel catalogo di Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, e Netflix. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 27 novembre alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb