Death Race film

Grande esperto di film di fantascienza e di adattamenti cinematografici di videogiochi, il regista Paul W. S. Anderson è noto in particolare per i film dedicati alla saga di Resident Evil. Durante una pausa da questi, nel 2008, si è però dedicato all’esplosivo Death Race, incentrato su una mortale gara di auto tra individui che non hanno più nulla da perdere. Si tratta di un remake del film del 1975 Anno 2000 – La corsa della morte, avente tra i suoi protagonisti gli attori David Carradine e Sylvester Stallone. Nell’occuparsi del riadattamento di tale opera, Anderson si è come suo solito cimentato non solo nella regia, quanto anche nella sceneggiatura e nella produzione.

 

Egli ha però apportato diverse modifiche rispetto al film originale, dando vita ad una storia particolarmente dura e violenta, che si discosta anche da un punto di vista dell’atmosfera. La parodistica corsa tra auto presente nel titolo dell’75 è dunque qui sostituita dal una mortale gara fra detenuti alla guida di veicoli particolarmente corazzati e modificati. Un’altra delle fonti di ispirazioni fu il film Rollerball, anch’esso incentrato su una società allo sbando e uno sport d’intrattenimento estremamente violento. A causa del basso budget, attestato intorno ai 45 milioni di dollari, Anderson dovette però contenersi nell’ideare soluzioni particolarmente articolate.

Avvalsosi di un cast di attori noti per questo genere di film, Death Race riuscì ad affermarsi come un discreto successo. Giunto in sala, riuscì infatti a guadagnare un totale di circa 75 milioni di dollari. Questo spinse i produttori a realizzare diversi sequel, ampliando così il mondo narrativo qui presentato. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e ai suoi sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Death Race: la trama del film

Il film si svolge in un futuro prossimo, dove tutte le nazioni cadono in una profonda crisi e la disoccupazione e la criminalità crescono a livello esponenziale. Con il collasso del sistema carcerario, il governo statunitense lo affida a corporazioni private che tentanto di ricavarne il massimo profitto, sfruttando la richiesta di spettacoli d’intrattenimento sempre più estremi e violenti. Nascono così una serie di mortali gare tra carcerati, trasmesse a pagamento sul web. La più famosa di queste è la Death Race, consistente in una sfida a bordo di auto corazzate e modificate per trasportare varie tipologie di armi. Le regole sono semplici: dopo cinque vittorie, sei libero di lasciare il carcere.

A trovarsi coinvolto in questa gara è Jensen Ames, imprigionato per aver commesso un brutale omicidio. Egli si trova così costretto a prendere una decisione: prendere parte alla Death Race e sperare di ottenere la libertà, oppure rimanere per sempre in quel luogo di morte. Desideroso di riabbracciare l’amata figlia, Jensen decide di mettersi al volante, addrestrandosi grazie ad un noto coach. Sul suo percorso verso la vittoria dovrà però scontrarsi con Machine Gun Joe, uno spietato rivale pronto a tutto pur di ottenere la vittoria. Solo uno di loro potrà però vincere, agli altri spetterà soltanto la morte.

Death Race sequel

Death Race: il cast del film

Protagonista del film è l’attore Jason Statham, celebre per i suoi numerosi adrenalinici film d’azione. Egli dà qui vita al personaggio di Jensen Ames, offerto inizialmente all’attore Tom Cruise, il quale però non apprezzò la sceneggiatura. Per prepararsi al ruolo, Statham condusse diverse ricerche nel penitenziario di Corcoran, il più duro istituto di correzione della California. Qui ebbe modo di conoscere diversi detenuti, dai quali trasse ispirazione per la personalità di Ames. Particolarmente impegnativo fu anche l’allenamento fisico a cui si sottopose. Egli venne infatti addestrato da un ex Navy SEAL, lo stesso che aveva curato la preparazione degli interpreti del film 300. Statham passò così in tre mesi dal 20% al 6% di grasso corporeo.

Accanto a lui nel film si ritrovano altri noti attori. La candidata all’Oscar Joan Allen interpreta il ruolo di Claire Hennessey, direttrice del penitenziario che impone ad Ames di prendere parte alla gara. L’attrice si dimostrò da subito molti interessata al ruolo, desiderando prendere parte ad un progetto totalmente diverso dai suoi soliti. Ian McShane, attualmente noto per la serie American Gods, è invece Coach, l’addestratore del protagonista per la Death Race. L’inarrestabile avversario di Ames, Machine Gun Joe, è invece interpretato da Tyrese Gibson. Natalie Martinez dà invece vita a Elizabeth Case, che svuole il ruolo di navigatore per Ames. L’attore Max Ryan è Pachenko, un altro dei piloti avversari del protagonista. È infine presente anche l’attore Jason Clarke nei panni di Ulrich.

Death Race: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Con il buon successo del film, sono poi stati realizzati ulteriori film della saga, tutti pensati però per il solo mercato home video. Il primo di questi, uscito nel 2011, è Death Race 2, il quale si configura però come un prequel, andando ad esplorare le origini della celebre gara e del personaggio di Frankenstein. Interpreti di questo film sono gli attori Luke Goss, Lauren Cohan e Sean Bean. Nel 2012 è invece uscito Death Race 3 – Inferno, il quale porta avanti quanto narrato nel precedente film. Con un cast parzialmente diverso ha infine preso vita, nel 2018, Death Race – Anarchia, film che va a concludere la storia del personaggio di Frankenstein. È in seguito agli eventi di quest’ultimo che si svolge poi la storia del film del 2008.

Prima di vedere tali sequel/prequel, è possibile fruire del film del 2008 grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Death Race è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà semplicemente iscriversi, in modo del tutto gratuito alla piattaforma. Si avrà così modo di guardare il titolo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione un determinato limite temporale entro cui effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 8 gennaio alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb