Il Grande e Potente Oz film

Grande esordio per Il Grande e Potente Oz, seguito dall’ottima apertura di Il Lato Positivo e la tenuta di Educazione Siberiana. Piuttosto bene anche le commedie italiane con incassi in crescita.

 
 

Dopo un mese alquanto fiacco al botteghino italiano, finalmente gli incassi ricominciano a crescere grazie a un’offerta eterogenea che può accontentare diversi palati.

Ad aprire in testa con un gran risultato è Il Grande e Potente Oz. Il fantasy di Sam Raimi esordisce infatti con 2,8 milioni di euro in oltre 550 copie, grazie anche al sovraprezzo. Il film in 3D prequel della celeberrima pellicola del 1939 può puntare su un buon passaparola, oltre a presentarsi come prodotto di punta del target delle famiglie.

Ottimo debutto in seconda posizione per Il Lato Positivo – Silver Linings Playbook. L’acclamata pellicola di David O. Russell che ha fruttato l’Oscar alla protagonista Jennifer Lawrence incassa 1,2 milioni di euro, registrando un’ottima media pari a 4800 euro in meno di 300 copie a disposizone.

Tenuta notevole per Educazione Siberiana al terzo posto, che perde circa il 25% rispetto all’esordio incassando 1 milione di euro. Il film di Gabriele Salvatores arriva così a 2,8 milioni complessivi.

Dopo il primato delle ultime tre settimane, Il Principe Abusivo scende in quarta posizione con 940.000 euro. La commedia di e con Alessandro Siani, ufficialmente il maggiore incasso del 2013, giunge a ben 13,2 milioni totali.

Seguono due new entry, entrambe commedie italiane che hanno fatto concorrenza reciproca in un numero quasi equivalente di sale. Si tratta di Amiche da morire, che esordisce al quinto posto con 748.000 euro, e Ci vuole un gran fisico con Angela Finocchiaro, che raccoglie 544.000 euro.

La seconda novità del fine settimana con protagonista James Franco è Spring Breakers, che apre in settima posizione con un risultato un po’ al di sotto delle attese: 525.000 euro guadagnati in 236 sale nonostante la presenza di idoli giovanili come Vanessa Hudgens e Selena Gomez.

Upside Down precipita all’ottavo posto con 472.000 euro, giungendo a 1,4 milioni complessivi.
Segue l’horror in 3D Non aprite quella porta, arrivato al milione con altri 279.000 euro.

Chiude la top10 Anna Karenina di Joe Wright, che con altri 236.000 euro arriva a un totale di 2,1 milioni.