box officeWeekend ricchissimo al box office italiano con Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 che trionfa al botteghino, seguito da Scusate se esisto.

 

Fine settimana decisamente florido di incassi al box office italiano, grazie soprattutto al trionfo di uno dei film più attesi dell’anno.

Infatti Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 ha conquistato la vetta con un risultato strepitoso, dopo aver dominato durante tutto il weekend. Lanciato in oltre 550 copie, il terzo film della saga con Jennifer Lawrence incassa ben 4,2 milioni di euro per una media straordinaria di 7700 euro per sala.

Il risultato ottenuto è di poco inferiore a quello registrato lo scorso anno dal secondo capitolo, ma il grande seguito di pubblico della saga degli Hunger Games assicurerà un’eccellente performance anche a questo film.

Scusate se esisto apre in seconda posizione con 1,5 milioni di euro incassati in 423 sale, un ottimo risultato per la commedia con Paola Cortellesi e Raoul Bova, che registra una media per sala di 3700 euro puntando a un buon passaparola.

Così La scuola più bella del mondo scende al terzo posto con un incasso di 1.275.000 euro al suo secondo fine settimana, per un totale di 4,3 milioni.

Interstellar continua a conquistare gli spettatori italiani, portando a casa 1.241.000 euro alla sua terza settimana di programmazione. La pellicola di Christopher Nolan arriva così a quota 8,2 milioni.

Le anteprime di I pinguini di Madagascar (in ben 300 sale) raccolgono un ottimo risultato pari a 1 milione di euro, anche se l’uscita ufficiale del film è prevista per il prossimo weekend.

Andiamo a quel paese precipita in sesta posizione con altri 951.000 euro, per un totale di 6,6 milioni.

Calo anche per Il mio amico Nanuk, arrivato a 1,5 milioni con altri 482.000 euro.

Ottavo posto per Due giorni, una notte, uscito solo a Roma e Milano la scorsa settimana e ora distribuito in tutta Italia. L’acclamata pellicola con Marion Cotillard presentata a Cannes incassa 314.000 euro in 112 sale, giungendo a 405.000 euro complessivi.

Segue Clown che raccoglie altri 312.000 euro per 1,1 milioni totali.

Il giovane favoloso rimane stabile in decima posizione con altri 191.000 euro, per un globale di 5,7 milioni.