- Pubblicità -

Jeremy Renner soffre di mal di pancia e ha deciso di uscire allo scoperto. Il problema è Occhio di Falco, il personaggio che ha interpretato nell’acclamato The Avengers; in particolare, a Renner non va giù la versione dell’arciere Marvel uscita dalla penna di Joss Whedon, che cambiò radicalmente la prima stesura dello script, opera di Zak Penn. Nessuno mostrò la nuova sceneggiatura a Renner, che scoprì quanto il suo personaggio fosse cambiato quando ormai era troppo tardi per fare marcia indietro o avanzare richieste. Ecco come ha affrontato l’argomento chiacchierando con Hero Complex (attenzione: spoiler in agguato):

- Pubblicità -
 

“Per il 90% del film, non interpreto il personaggio per cui ho firmato il contratto. Sono letteralmente in scena per un paio di minuti appena, poi, all’improvviso… ho potuto lavorare soltanto sulla parte fisica, non c’era molto altro […] C’è davvero poca back story, non si capisce chi sia Clint Barton, o Occhio di Falco, e se sta lavorando o meno alla SHIELD. Ci sono un sacco di domande senza risposta, anche per me. E l’ho accettato. In fin dei conti ho fatto il film, e mi ha fatto piacere […] Preferisco star dalla parte di buoni. Quando passo dalla parte del male, c’è come una specie di vuoto. In fin dei conti non ero nemmeno un cattivo, perché senza coscienza. La parte interessante era l’essere colpevole delle cattive azioni che facevo sotto ipnosi. Ma era un personaggio già interessante… perché trasformarlo in una sorta di robot, uno schiavo senza personalità al servizio di Loki… Insomma: potevo solo concentrarmi sull’obiettivo. Mi sentivo limitato, capite cosa intendo? Ero un terminator, in un certo senso. Divertenti le scene d’azione: d’accordo. Ma quali emozioni e riflessioni dietro tutto ciò? Niente, quando il personaggio è ipnotizzato, cioè quasi per tutto il film […] Certo, ci sono tanti personaggi. Tutti importanti. Il mio doveva mettersi al servizio della storia, e io ho fatto il mio lavoro”.

Che dire? Jeremy Renner deluso e un po’ fregato, ma serio professionista. Avrà senz’altro modo di rifarsi se, come pare, la Marvel di impegnerà in un film dedicato esclusivamente al suo Occhio di Falco.

Fonte: Hero Complex

- Pubblicità -