unbroken-garrett-hedlund

 
 

Garrett Hedlund, attore statunitense noto per i suoi ruoli in Troy, Troy: Legacy e On the Road, è entrato ufficialmente a far parte del cast del nuovo film da regista di Angelina Jolie. La pellicola, dal titolo Unbroken, segna la seconda esperienza per l’attrice premio Oscar dietro la macchina da presa, dopo In the Land of Blood and Honey del 2011.

Unbroken è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Laura Hillenbrand (il titolo italiano è: “Sono ancora un uomo. Una storia epica di resistenza e coraggio”), autrice anche di Seabiscuit: An American Legend. Pubblicato nel 2010, il romanzo segue la vicenda di Louis Zamperini, che da atleta partecipò alle Olimpiadi di Berlino nel 1936 e che nel corso della Seconda Guerra Mondiale sopravvisse su una zattera assieme a due compagni dopo un incidente aereo, venendo poi catturato e portato in un campo di prigionia giapponese. Il libro ha avuto enorme successo negli Stati Uniti, restando per 108 settimane di seguito nella lista dei libri più venduti stilata dal New York Times, quattordici delle quali al primo posto.

Unbroken di Angelina Jolie, la cui sceneggiatura è stata riscritta dai Fratelli Coen dopo l’iniziale stesura ad opera di William Nicholson, Scott Cooper e Richard LaGravanese, vedrà come direttore della fotografia Roger Deakins (storico collaboratore proprio dei Coen) ed avrà come protagonista Jack O’Connell. Le riprese del film partiranno il prossimo settembre.

Di seguito la trama completa del romanzo:

Nel maggio del 1943 un bombardiere americano precipita nel mezzo dell’Oceano Pacifico. Dell’equipaggio si salvano soltanto tre membri, uno dei quali è Louis Zamperini, figlio di immigrati italiani. Comincia così, con un minuscolo canotto alla deriva mitragliato dagli aerei giapponesi, una delle più straordinarie odissee della Seconda guerra mondiale. Dopo aver percorso 3200 chilometri in mare nutrendosi di uccelli crudi e fegato di pescecane, i tre sbarcano su un’isola in mano giapponese. Per due anni passeranno da un campo di prigionia all’altro, incontrando sadici aguzzini come il sergente Watanabe e misurandosi ogni giorno con la possibilità di essere uccisi, fino alla resa del Giappone e alla liberazione. Questa, per Louis Zamperini, è solo l’ennesima prova di una vita avventurosa sin dall’infanzia: giovanissimo delinquente di strada, aveva trovato nell’atletica leggera una via d’uscita, diventando un campione di mezzofondo e partecipando con onore ai 5000 metri alle Olimpiadi di Berlino del 1936 (dove aveva ricevuto i complimenti di Hitler in persona). Reclutato nell’Aviazione nel 1940, mentre si stava preparando alle sue seconde Olimpiadi, prima di precipitare con il suo B24 nel Pacifico era sopravvissuto a durissimi combattimenti alle Hawaii. Conclusa la guerra, anche il rientro in patria non è semplice: gli incubi lo tormentano, portandolo a rifugiarsi nell’alcol. Poi il matrimonio con una ragazza di buona famiglia, bella e intelligente, e la riscoperta della fede…

Unbroken Garrett Hedlund

Fonte: Collider