Carol, Inside Out, Sicario, Amy e Son of Saul. Variety si è divertito a segnalare cinque titoli presentati nel corso del Festival di Cannes 2015 che punteranno quasi sicuramente ai prossimi Oscar. La Croisette, si sa, è un’eccellente vetrina e, come dimostra l’esempio di Foxcatcher, può essere un buon punto di partenza per la stagione dei premi che animerà l’autunno caldo del cinema.

carol1Variety segnala innanzitutto Carol di Todd Haynes come uno dei frontrunner degli Academy Awards, in uscita a dicembre negli Usa. È il melodramma firmato dal regista di Io non sono qui uno dei titoli più agguerriti con cui Harvey Weinstein può sbaragliare la concorrenza, portando alla nomination non solo il film, il regista, ma anche la sceneggiatrice Phyllis Nagy (che ha adattato l’omonimo romanzo di Patricia Highsmith) e soprattutto le eccellenti interpreti: Cate Blanchett (sarebbe la settima nomina con 2 vittorie all’attivo) e Rooney Mara, che potrebbe però essere inserita nella corsa per la migliore attrice non protagonista. Oscar buzz anche per Emily Blunt, che potrebbe arrivare a conquistare finalmente una nomination come miglior attrice protagonista grazie al ruolo di agente dell’FBI nel solido Sicario di Denis Villeneuve, nelle sale americane a settembre.

insideout2Onori e gloria per Inside Out della Disney Pixar che, secondo Variety, mira alla nomination come miglior film dopo quella ottenuta anni fa per Up. Un traguardo assolutamente alla portata, soprattutto se i posti disponibili saranno sempre più di 5. I documentari dedicati ai personaggi famosi non sembrano mai convincere appieno l’Academy, ma il progetto di Asif Kapadia su Amy Winehouse potrebbe riuscire nell’impresa. Molto probabile anche l’inserimento nella categoria del miglior film straniero dell’acclamato Son of Saul, primo sforzo alla regia di Laszlo Nemes, dramma sull’Olocausto acquisito dalla Sony Pictures Classics.

Fonte: Variety