L’articolo che segue contiene spoiler su Guardiani della Galassia Vol. 2.

 
 

Guardiani della Galassia Vol. 2

Il film di James Gunn ha inserito il cameo di Stan Lee in un contesto davvero speciale, trasformando The Man in un astronauta che si trova a parlare con un gruppo di Osservatori. Oltre a supportare la teoria dei fan che collega tutti i cameo di Lee, la scena introduce anche i personaggi nel mondo Marvel.

Nei fumetti gli Osservatori sono legati ai Fantastici Quattro, che sono di proprietà Fox. E quindi, come è stato possibile per la Marvel utilizzare i personaggi?

Ecco cosa ha dichairato in merito Kevin Feige/Film: “C’è una custodia congiunta per moltissimi personaggi. Ci sono dei personaggi che posseggono loro, ma delle razze che condividiamo, non so se ha senso per voi.”

Questo dovrebbe voler dire che la “razza” degli Osservatori può essere utilizzata da entrambe le produzioni ma che invece alcuni personaggi sono a esclusivo uso della Fox. Che questa particolare modalità di condivisione possa indicare un futuro di collaborazioni?

Leggi la recensione di Guardiani della Galassia Vol. 2

In Guardiani della Galassia vol 2 torneranno Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista e in veste di doppiatori Vin Diesel e Bradley Cooper.

Confermati anche Yondu (Michael Rooker) e Nebula (Karen Gillan). Tra le new entry Pom Klementieff, Kurt Russell, Elizabeth Debicki, Tommy Flanagan Chris Sullivan.

CORRELATI:

Guardiani della Galassia Vol. 2: i migliori momenti del trailer

Al ritmo di una nuova, fantastica raccolta di brani musicali (Awesome Mixtape #2), Guardiani della Galassia Vol 2, racconta le nuove avventure dei Guardiani, stavolta alle prese con il mistero che avvolge le vere origini di Peter Quill. Vecchi amici e nuovi alleati, oltre ai personaggi preferiti dai fan verranno in aiuto ai nostri eroi mentre l’Universo Cinematografico Marvel continua ad espandersi.