Call Me By Your Name Independent Spirit Awards

Sono state annunciate le nomination agli Independent Spirit Awards 2018 e, a sorpresa, Luca Guadagnino, regista italiano espatriato, conquista sei nomination con il suo Call Me By Your Name, film osannato all’estero ma in arrivo nelle nostre sale soltanto a Febbraio prossimo.

 

Lo scorso anno, Moonlight di Barry Jenkins ha fatto la parte del leone e, dalle file degli indipendenti, è arrivato agli Oscar, vincendo il premio più ambito.

Molti di questi titoli potrebbero infatti arrivare all’attenzione dell’Academy e, perché no, portare a casa anche premi più famosi e ambiti di quelli che si assegnano soltanto al cinema indipendente.

Ecco le nomination agli Independent Spirit Awards 2018

  • Miglior film

Call Me by Your Name, regia di Luca Guadagnino
The Florida Project, regia di Sean Baker
Scappa – Get Out (Get Out), regia di Jordan Peele
Lady Bird, regia di Greta Gerwig
The Rider, regia di Chloé Zhao

  • Miglior regista

Sean Baker – The Florida Project
Jonas Carpignano – A Ciambra
Luca Guadagnino – Call Me by Your Name
Jordan Peele – Scappa – Get Out (Get Out)
Benny Safdie e Josh Safdie – Good Time
Chloé Zhao – The Rider

  • Miglior sceneggiatura

Greta Gerwig – Lady Bird
Azazel Jacobs – The Lovers
Martin McDonagh – Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)
Jordan Peele – Scappa – Get Out (Get Out)
Mike White – Beatriz at Dinner

  • Miglior film d’esordio

Columbus, regia di Kogonada
Ingrid Goes West, regia di Matt Spicer
Menashe, regia di Joshua Z. Weinstein
Oh Lucy!, regia di Atsuko Hirayanagi
Patti Cake$, regia di Geremy Jasper

  • Miglior sceneggiatura d’esordio

Kris Avedisian, Kyle Espeleta e Jesse Wakeman – Donald Cried
Emily V. Gordon e Kumail Nanjiani – The Big Sick
Ingrid Jungermann – Women Who Kill
Kogonada – Columbus
David Smith e Matt Spicer – Ingrid Goes West

  • Miglior attrice protagonista

Salma Hayek – Beatriz at Dinner
Frances McDormand – Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)
Margot Robbie – I, Tonya
Saoirse Ronan – Lady Bird
Shinobu Terajima – Oh Lucy!
Regina Williams – Life and Nothing More

  • Miglior attore protagonista

Timothée Chalamet – Call Me by Your Name
Harris Dickinson – Beach Rats
James Franco – The Disaster Artist
Daniel Kaluuya – Scappa – Get Out (Get Out)
Robert Pattinson – Good Time

  • Miglior attrice non protagonista

Holly Hunter – The Big Sick
Allison Janney – I, Tonya
Laurie Metcalf – Lady Bird
Lois Smith – Marjorie Prime
Taliah Lennice Webster – Good Time

  • Miglior attore non protagonista

Nnamdi Asomugha – Crown Heights
Armie Hammer – Call Me by Your Name
Barry Keoghan – The Killing of a Sacred Deer
Sam Rockwell – Tre manifesti a Ebbing, Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)
Bennie Safdie – Good Time

  • Miglior fotografia

Thimios Bakatakis – The Killing of a Sacred Deer
Elisha Christian – Columbus
Hélène Louvart – Beach Rats
Sayombhu Mukdeeprom – Call Me by Your Name
Joshua James Richards – The Rider

  • Miglior montaggio

Ronald Bronstein e Benny Safdie – Good Time
Walter Fasano – Call Me by Your Name
Alex O’Flinn – The Rider
Gregory Plotkin – Scappa – Get Out (Get Out)
Tatiana S. Riegel – I, Tonya

  • Miglior documentario

The Departure, regia di Lana Wilson
Visages Villages, regia di Agnès Varda e JR
Last Men in Aleppo, regia di Feras Fayyad
Motherland, regia di Ramona S. Diaz
Quest, regia di Jonathan Olshefski

  • Premio John Cassavetes

A Ghost Story, regia di David Lowery
Dayveon, regia di Amman Abbasi
Life and Nothing More, regia di Antonio Méndez Esparza
Most Beautiful Island, regia di Ana Asensio
The Transfiguration, regia di Michael O’Shea

  • Miglior film straniero

120 battiti al minuto (120 battements par minute), regia di Robin Campillo (Francia)
Una donna fantastica (Una mujer fantástica), regia di Sebastián Lelio (Cile)
I Am Not a Witch, regia di Rungano Nyoni (Regno Unito)
Lady Macbeth, regia di William Oldroyd (Regno Unito)
Nelyubov, regia di Andrey Zvyagintsev (Russia)

  • Premio Robert Altman

Mudbound, regia di Dee Rees

  • Producers Award

Giulia Caruso e Ki Jin Kim
Ben LeClair
Summer Shelton

  • Someone to Watch Award

Dayveon, regia di Amman Abbasi
Gook, regia di Justin Chon
Super Dark Times, regia di Kevin Phillips

  • Truer Than Fiction Award

The Cage Fighter, regia di Jeff Unay
Distant Constellation, regia di Shevaun Mizrahi
Quest, regia di Jonathan Olshefski

  • American Airlines Bonnie Award

So Yong Kim
Lynn Shelton
Chloé Zhao

Le candidature sono state annunciate da Lily Collins e Tessa Thompson. La cerimonia di premiazione della 33ª edizione degli Independent Spirit Awards avrà luogo il 3 marzo 2018 e sarà condotta da Nick Kroll e John Mulaney.