Greta Gerwig: 10 cose che non sai sulla regista

90
Greta Gerwig
Greta Gerwig in Mistress America - Fonte: IMDB

Dopo aver recitato per anni in tantissimo film indipendenti, Greta Gerwig ha stravolto la sua carriera cominciando a lavorare dietro la macchina da presa e diventando una delle registe più promettenti della nuova generazione. Scopriamo insieme quindi tutto quello che c’è da sapere su Greta Gerwig.

 

Greta Gerwig film

10. Nata il 4 agosto del 1983 a Sacramento, in California, Stati Uniti, Greta Celeste Gerwig è figlia di un’infermiera e di un programmatore di computer e ha origini tedesche, irlandesi e inglesi. Studia tutta la vita in scuole cattoliche ma ben presto comincia a interessarsi al mondo della musica e del teatro. Dopo il diploma, si trasferisce a New York dove si laurea in lettere e filosofia.

9. Decisa a diventare un drammaturgo, dopo l’incontro con il regista Joe Swanberg, Greta comincia a lavorare come attrice nei mumblecore movies, ovvero i film indipendenti realizzati con budget e strumentazione limitati.

8. La sua carriera d’attrice comincia nel 2006 quando partecipa ai film LOL (2006) e Hannah Takes The Stairs (2007), entrambi diretti dal suo mentore Joe Swanberg. Negli anni successivi continua a sperimentare dietro e davanti la macchina da presa con film come Baghead (2008), Nights and Weekends (2008) – diretto dalla stessa Great e Joe Swanberg -, Yeast (2008), I Thought You Finally Completely Lost It (2008), The House of the Devil (2009) e Northern Comfort (2010).

Greta Gerwig
Jesse Eisenberg, Ellen Page, and Greta Gerwig in To Rome with Love – Fonte: IMDB

7. A cambiare completamente la vita e la carriera di Greta è l’incontro con il regista Noah Baumbach nel 2010, con il quale la Gerwig lavora ai film Lo stravagante mondo di Greenberg (2010), Frances Ha (2012) – anche sceneggiatrice del film – e Mistress America (2015).

6. In quegli anni lavora anche con Woody Allen nel film To Rome With Love (2012), con Whit Stillman in Damsels in Distress (2011) e con Pablo Larraìn nel film Jackie.

Greta Gerwig, Lady Bird: un esordio esplosivo

5. Dopo la sua prima prova alla regia nel 2008 con Joe Sawnberg, finalmente nel 2017 Greta Gerwig abbandona la recitazione per sedersi sul trono del regista. Nel 2017, quindi, esce il suo primo film dal titolo Lady Bird, di cui è anche sceneggiatrice.

Il film, presentato al Telluride Film Festival, racconta la storia di Christine McPherson (Saoirse Ronan), una ragazza che frequenta l’ultimo anno di un liceo cattolico della periferia di Sacramento. Christine – che si fa chiamare Lady Bird – vive con i suoi genitori, il fratello adottivo e la ragazza di quest’ultimo; in famiglia non c’è armonia e la ragazza non riesce ad andare d’accordo con i genitori che non sanno più cosa fare.

Il sogno di Christine è quello di lasciare Sacramento una volta finito il liceo e poter studiare in una delle prestigiose università della costa est degli Stati Uniti. La madre di Christine, Marion (Laurie Metcalf) non vuole assolutamente che la figlia vada così lontano da casa in un’università, inoltre, decisamente fuori dalla loro portata economica.

Saoirse Ronan
Laurie Metcalf and Saoirse Ronan in Lady Bird – Fonte: IMDB

Nonostante il disappunto della madre e i piccoli drammi dell’adolescenza, la piccola Lady Bird farà qualsiasi cosa pur di riuscire a realizzare i proprio sogni e fuggire da quella realtà provinciale che le sta fin troppo stretta.

Questo film, la cui storia è liberamente tratta dalla vita della stessa Greta Gerwig, ha fatto strage di consensi. Lady Bird è stato uno dei film più amati dal pubblico nel 2017 e ha ricevuto ben 5 candidature agli Oscar. Inoltre ha vinto 2 Golden Globe nelle categorie Miglior film commedia o musicale e Migliore attrice in un film commedia o musicale a Saoirse Ronan.

Greta Gerwig e le sue Piccole Donne

4. Dopo il magnifico esordio con Lady Bird, realizzato su di una sceneggiatura originale, Greta Gerwig prova invece ad affrontare uno dei classici più amati della letteratura mondiale. Nel 2019 la regista presenta al pubblico la sua versione di Piccole Donne.

Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Louisa May Alcott, Piccole Donne racconta la storia della famiglia March e delle quattro sorelle Jo (Saoirse Ronan),  Meg (Emma Watson), Amy (Florence Pugh) ed  Beth (Eliza Scanlen).

Siamo nel 1861 e le quattro sorelle adolescenti vivono in una casa modesta ma accogliente con la loro madre, Marmee (Laura Dern), mentre il padre presta servizio volontario nell’esercito unionista. I soldi scarseggiano e Jo, per aiutare la famiglia, lavora come dama di compagnia della scorbutica zia March (Meryl Streep) che non sopporta la testardaggine e i modi da maschiaccio della nipote.

Saoirse Ronan Piccole Donne
Emma Watson, Saoirse Ronan, Florence Pugh, and Eliza Scanlen in Piccole Donne – Fonte: IMDB

Nonostante i problemi economici e la mancanza del padre, le cinque donne March si dedicano alla beneficenza e cercano di aiutare le famiglie bisognose del loro quartiere.

Un giorno le sorelle March incontrano Theodore Laurence (Timothée Chalamet), detto Teddy, nipote del loro ricchissimo vicino di casa, un anziano signore dall’aria burbera. I ragazzi fanno subito amicizia e Teddy entra pian piano a far parte della famiglia March.

Il film, racconta degli eventi compresi tra il 1861 e il 1868 che cambiarono per sempre il volto della famiglia March, e lo fa attraverso i ricordi di Jo, trasferitasi a New York per fare la scrittrice.

Quello di Louisa May Alcott è un vero e proprio romanzo di formazione, una storia a cui Greta Gerwig ha dato un nuovo volto, traghettando le sorelle March nel nuovo millennio. Il film, attesissimo dal pubblico, ha incassato quasi 210 milioni di dollari worldwide.

Greta Gerwig, Barbie: in arrivo il film sulla bambola della Mattel

3. Con Piccole Donne, Greta ottiene un successo senza precedenti. Tuttavia il cammino della regista non si ferma. Pare infatti che la Gerwig sia già al lavoro su di un altro progetto assai ambizioso e controverso. La regista californiana, in collaborazione con Noah Baumbach e con la Warner Bros, pare stia lavorando a un film su Barbie, la famosa bambola della Mattel. Il film, di cui Greta sarà regista e sceneggiatrice e Baumbach il co-sceneggiatore, potrebbe avere una protagonista d’eccellenza, la bellissima e bravissima Margot Robbie. Barbie racconta la storia di una bambola che, espulsa da Barbieland per non essere abbastanza perfetta, inizia una grande avventura nel mondo reale.

Harley Quinn
Margot Robbie in Suicide Squad

2. Il progetto, opera di una collaborazione tra Mattel Film e Warner Bros Pictures, è già in cantiere da prima dell’uscita di Piccole Donne al cinema. Inizialmente il film di Barbie non era stato affidato a Greta Gerwig eppure erano già stati fatti dei nomi per il ruolo della protagonista che avrebbe dovuto avere il volto prima di Amy Schumer poi di Anne Hathaway. Nessuno di questi nomi, tuttavia, è stato mai formalizzato.

Per il momento non si hanno molti dettagli sul progetto Barbie poiché il film si trova ancora in fase di pre-produzione. Inoltre, a causa della pandemia di Corona Virus, è impossibile prevedere quando questo film possa arrivare nelle sale.

Greta Gerwig Instagram

1. Purtroppo a oggi, Greta Gerwig non ha un account Instagram ufficiale né tanto meno nessun altro account social personale. Tuttavia, potete seguire le sue vicissitudini professionali tramite il nostro sito ufficiale o tenendo sotto controllo gli account dedicati ai suoi film più famosi, Lady Bird e Piccole Donne.

 

Fonte: Wiki, IMDB