logan

Parte del successo di Logan, ultimo film su Wolverine con Hugh Jackman, è da attribuire senza dubbio alla bravissima Dafne Keen, che ha interpretato una Laura/X-23 davvero eccezionale.

 
 

Il regista del film, James Mangold, ha così commentato la possibilità di rivedere la piccola interprete sullo schermo, nei panni dell’erede di Wolverine: “Qualsiasi cosa è possibile. Ovviamente ne ho parlato con loro. Ne ho parlato con loro addirittura prima che facessimo il film! È che penso sia un personaggio fantastico, e con quello che ha fatto Dafne… penso che qualsiasi cosa sia possibile.”

Logan: ecco come sarebbe dovuto finire – video

CORRELATI:

Logan: il trailer finale italiano del film

Per Hugh Jackman questo ritorno nei panni del mutante con gli artigli di adamantio sarà la sua ottava volta (se si conta anche il cameo di X-Men L’Inizio) nel personaggio. È l’attore che più di tutti rappresenta i mutanti Marvel al cinema, una sorta di Robert Downey Jr per il corrispettivo MCU, e potrebbe essere arrivato alla fine del suo coinvolgimento nel franchise proprio con questo film.

Alla regia c’è James Mangold (già regista di Wolverine L’Immortale), mentre nel cast ci saranno Hugh Jackman, Boyd Holbrook, Richard E. Grant, Stephen Merchant, Eriq La Salle, Elise Neal e Patrick Stewart.

La trama del film

Nel prossimo futuro, uno stanco Logan si prende cura di un malato Professor X, in un nascondiglio sul confine messicano. Ma i tentativi di Logan per nascondersi dal mondo e dal suo passato finiscono quando arriva una giovane mutante, inseguita da forze oscure.