Contrariamente alle aspettative, le riprese di Bond 25 proseguiranno senza sosta nonostante l’infortunio di Daniel Craig e la release del film non subirà cambiamenti. A riportarlo è direttamente la produzione con un annuncio sul profilo twitter ufficiale che vi traduciamo di seguito:

Aggiornamento su BOND 25: Daniel Craig subirà un piccolo intervento alla caviglia dopo l’infortunio subito durante le riprese in Giamaica. La produzione continuerà mentre l’attore farà la sua riabilitazione per due settimane dopo l’intervento. Il film rimane in pista per la stessa data di uscita fissata ad aprile 2020.

La notizia dell’incidente di Craig era stata diffusa qualche giorno fa dal quotidiano britannico The Sun e rilanciata da Variety. A quanto pare l’attore stava correndo durante un ciak quando è scivolato cadendo in maniera piuttosto imbarazzante. Sempre il Sun aveva rivelato che le riprese nei Pinewood Studios di Londra, originariamente programmate alla fine della settimana, sarebbero state cancellate.

Vi ricordiamo che questo non è il primo infortunio per la star, ormai a suo agio con l’esecuzione della maggior parte delle sue acrobazie e sequenze d’azione nel franchise di Bond: era già successo sul set di Casino Royale con qualche ferita, su quello di Quantum of Solace con lo strappo di un muscolo della spalla, senza contare l’incidente al ginocchio provocato da una scena di combattimento in Spectre.

Bond 25: iniziate le riprese, ecco la data di uscita

Vi ricordiamo che Bond 25 sarà diretto da Cary Fukunaga (il primo regista non britannico che siede dietro la macchina da presa di un film di 007), mentre la sceneggiatura è stata riscritta da Scott Z. Burns (The Bourne Ultimatum, Contagion).

Secondo quanto riportato dal The Guardian, la MGM ha assunto Phoebe Waller Bridge (Killing Eve, Fleabag) per “ravvivare” lo script del venticinquesimo film del franchise ancora senza titolo ufficiale, sotto speciale richiesta di Daniel Craig, per portare nel progetto l’humor e l’intelligenza tipiche dello stile della sceneggiatrice.

Una parte importante delle riprese si terrà nella città di Matera, capitale europea della cultura per 2019, fornendo l’ambientazione perfetta per quella che dovrebbe diventare la sequenza d’azione del prologo, simile al segmento di apertura di Spectre a Città del Messico durante le celebrazioni del Giorno dei Morti.

Gli ultimi due film di James Bond sono stati diretti da Sam Mendes che ha incassato con i suoi film rispettivamente 1,1 miliardo di dollari per Skyfall (il Bond di maggior successo di sempre, con un Oscar all’attivo) e 880 milioni con Spectre. Dato il successo che Mendes ha raggiunto con i film, quando ha annunciato che non avrebbe più diretto un Bond Movie, la EON e la MGM si sono date da fare per cercare un rimpiazzo all’altezza.

Fonte: Twitter