Chadwick Boseman

Ancora un’altra voce si è unita al coro sul dibattito che ha ormai preso l’improprio nome di Marvel Cinematic Universe vs. Martin Scorsese. Questa volta è Chadwick Boseman che entra nella mischia e dice la sua.

 

Il dibattito, misto a polemica, è iniziato a ottobre quando Scorsese ha affermato che il MCU non è cinema e ha paragonato i film a “parchi a tema”. Ciò ha dato il via a una lunga discussione online in cui sia Scorsese che il Marvel Cinematic Universe hanno guadagnato sostenitori.

Famosi registi come Francis Scott Coppola e Roland Emmerich si sono schierati dalla parte di Scorsese, mentre attori del MCU come Sebastian Stan e Robert Downey Jr. hanno sostenuto il loro franchise. Scorsese ha recentemente pubblicato un editoriale in cui ha chiarito le sue dichiarazioni, ma ha comunque rifiutato di annoverare i prodotti del MCU nel computo dei “film che fanno cinema”.

Questo fine settimana, anche il capo della Marvel Kevin Feige ha offerto le sue opinioni sui commenti di Scorsese, affermando di non essere d’accordo e di considerare “sfortunati” quei commenti. Ora, Boseman è entrato nella mischia. L’attore interpreta T’Challa alias Black Panther nel MCU e finora è apparso in quattro film. Il suo film solista, Black Panther, ha il primato di essere l’unico film del MCU ad essere stato nominato nella categoria miglior film agli Academy Awards. All’inizio di quest’anno, il film ha vinto tre premi tra cui Miglior costume, Miglior scenografia e Miglior colonna sonora originale, un traguardo insperato.

Ora, IndieWire riferisce che durante una conversazione con la BBC 5 Live, Boseman ha condiviso i suoi pensieri sul perché Scorsese ha parlato così duramente contro i film Marvel. Mentre ha detto che rispetta Scorsese perché “è un genio in quello che fa”, ha poi aggiunto, “[Scorsese] lo sta dicendo quando probabilmente sta facendo una campagna per un premio. Lo sta dicendo in un momento in cui ha girato un film per Netflix, quindi è così che tiene gli occhi puntati sul suo film, visto che non sarà nei cinema e non sarà visto nel modo migliore “. L’ultimo film di Scorsese, The Irishman, ha suscitato grande successo. Boseman ha inoltre difeso il MCU spiegando perché i punti di Scorsese su ciò che conta come cinema sono parti essenziali di Black Panther:

“Il mistero del cinema di cui parla Scorsese è in Black Panther. Se lo ha visto, non ha capito che nel film c’era la paura di non sapere cosa sarebbe successo ai neri. Abbiamo pensato, sai, “I bianchi ci uccideranno, quindi c’è una possibilità che potremmo uscire anzitempo.” Abbiamo provato quell’angoscia. Abbiamo sentito quella cosa che sentiresti dal cinema mentre guardi il film. È una questione culturale. Forse è generazionale.”

Boseman sta attualmente promuovendo il suo nuovo film 21 Bridges, che uscirà il 22 novembre, in cui interpreta un detective di New York City a caccia di un paio di assassini di poliziotti in tutta la città. Nel 2022, Boseman riprenderà il suo ruolo di T’Challa in Black Panther 2, che è stato annunciato ufficialmente la scorsa estate.