Clint Eastwood

Clint Eastwood, 90 anni compiuti lo scorso 31 maggio, ha trovato il suo prossimo progetto cinematografico. Come riportato da Deadline, infatti, la leggenda del cinema hollywoodiano dirigerà e interpreterà per conto della Warner Bros. un nuovo film dal titolo Cry Macho.

La pellicola sarà basato sull’omonimo libro scritto da N. Richard Nash, che ha curato anche l’adattamento cinematografico insieme a Nick Schenk (in origine Nash aveva scritto una sceneggiatura – risalente ai primi anni ’70 – che venne poi adattata in romanzo). Al Ruddy e Jessica Meier figureranno come produttori, insieme a Tim Moore e allo stesso Clint Eastwood grazie a Malpaso. Al momento non sappiamo quando partiranno le riprese, ma pare che Eastwood sia già alla ricerca di location per il film. È probabile, comunque, che la pellicola riesca ad arrivare nelle sale già a partire dal prossimo inverno.

In Cry Macho, Clint Eastwood interpreterà un’ex allevatore di cavalli – nonché ex rodeo star – che, nel 1978, accetta da un suo ex capo di riportare in Texas il giovane figlio dell’uomo, che si trova in Messico preda di una madre alcolizzata. Il New York Times ha descritto il romanzo come il racconto morale di due personaggi che si aiutano a vicenda durante una viaggio in balia di ricordi dolorosi.

L’ultimo film diretto da Clint Eastwood è stato Richard Jewell, uscito nel 2019 e basato sulla storia vera dell’omonimo poliziotto statunitense che divenne noto in relazione all’attentato occorso alle Olimpiadi estive del 1996 ad Atlanta, in Georgia. L’ultimo film diretto e interpretato da Eastwood, invece, è stato Il Corriere – The Mule, uscito nel 2018 e basato sulla storia vera di Leo Sharp, un veterano della seconda guerra mondiale che divenne un corriere per il cartello di Sinaloa.