Logan

Anche il regista di Logan, James Mangold, vuole che Hugh Jackman torni ad intepretare Wolverine nel MCU, a patto che la storia che vedrà il debutto del personaggio nell’universo condiviso sia buona. Tre anni fa, Mangold e Jackman hanno unito le forze per Logan, film che ha rappresentato il canto del cigno dell’attore australiano nei panni dell’iconico mutante dei fumetti.

 
 

Logan è considerato uno dei miglior cinecomics di sempre, ed è anche riuscito ad ottenere una nomination agli Oscar per la migliore sceneggiatura non originale. Molti fan concordano sul fatto che il film rappresenti l’addio ideale di Jackman al personaggio, un modo estremamente toccante attraverso cui è stato chiuso l’arco narrativo dello stesso. Dopo l’uscita di Logan, la Disney ha acquistato l’ex 20th Century Fox e i Marvel Studios sono nuovamente tornati in possesso dei diritti cinematografici degli X-Men.

I fan non vedono l’ora di vedere i personaggi creati da Stan Lee e Jack Kirby entrare a far parte della grande famiglia cinematografica Marvel, nonostante alcuni siano rimasti abbastanza delusi dal fatto che l’accordo sia stato siglato ufficialmente dopo l’addio di Hugh Jackman al personaggio di Wolverine. I fan avrebbero adorato vedere il Wolverine di Jackman al fianco degli altri eroi del MCU, idea che a quanto pare avrebbe fatto la felicità anche di James Mangold: secondo il regista, l’importante è che l’ingresso del mutante nel MCU attraverso l’incarnazione dell’attore australiano abbia un senso narrativo.

Anche James Mangold vuole che Hugh Jackman interpreti Wolverine nel MCU, ma ad una condizione…

In una recente intervista con ComicBook, Mangold ha parlato proprio della possibilità che Jackman interpreti Wolverine nel MCU. Il regista ha spiegato che, se la sceneggiatura del film funziona e il MCU è in grado di fare qualcosa di realmente utile con il personaggio, allora non ci sarebbero assolutamente problemi:

“Sarebbe sorprendente se Hugh tornasse a vestire i panni di Wolverine. Sul web non fanno altro che parlarne, che scambiarsi voci, rumors… e in genere queste cose generano guadagni, oltre che dibattiti. Non sono preoccupato, l’importante è che qualcuno abbia una buona idea. Se poi c’è bisogno di farlo soltanto per fare soldi, e alla fine si realizza un film completamente vuoto, allora la cosa mi metterebbe tristezza.”

La prossima volta che vedremo Wolverine al cinema, sarà sicuramente nel Marvel Cinematic Universe e sarà sicuramente con un altro volto. Certo, sarà difficile per i fan imparare ad accettare un altro attore nei panni del mutante canadese, ma se un attore alto e bello è riuscito ad entrare nei cuori degli spettatori interpretando un personaggio che dovrebbe essere, su carta, basso brutto e sgradevole, chiunque può tentare l’impresa di sostituire Hugh Jackman.