Steven Spielberg

Come alcuni di voi già sapranno il regista Steven Spielberg ha rinunciato a dirigere Indiana Jones 5, quinto capitolo del franchise creato da George Lucas che fa parte delle property acquisite dalla Disney attraverso il controllo della Lucas Films. Tuttavia non abbiamo mai saputo quale fosse stata la ragione che ha spinto l’acclamato regista ad abbandonare la regia di un film e di un franchise a cui era piuttosto legato.

Ebbene oggi finalmente ci aiuta a far luce sulla questione lo sceneggiatore David Koepp, assiduo collaboratore proprio del regista e che tra le altre cose ha lavorato al film in sviluppo. Ecco le sue parole in merito:  “Ho provato a lavorare su paio di versioni diverse del film con Steven e tutte avevano delle cose buone e delle cose che non funzionavano, il che succede. Ma è stato molto difficile riunire tutti e tutti gli elementi – Steven, Harrison (Ford), la sceneggiatura e la Disney – alcune volte semplicemente non si riesce ad unire le componenti contemporaneamente”

Sono ormai passati sette lunghi mesi dall’annuncio che il regista di Logan – The Wolverine, James Mangold avrebbe raccolto la pesante eredità del regista e ovviamente Koepp non ha potuto rivelare alcun dettaglio sulla storia, ma ha rivelato che il passaggio di consegne a Mangold è stato amichevole.

“Quando James Mangold è entrato e Steven è uscito, è stato un punto di rottura abbastanza logico”, ha detto Koepp  “È un momento piacevole per uscire dalla porta perché penso che l’ultima cosa che un nuovo regista vuole sia lo scrittore del vecchio regista. Voglio dire, è una seccatura. L’ultima cosa di cui hai bisogno è un ragazzo seduto con le braccia incrociate che dice: “Beh, il modo in cui Steven avrebbe fatto è …” Ho avuto una bella conversazione amichevole con lui e poi sono sicuro che voleva essere in grado di muoversi comunque. Tutti erano piuttosto educati, ho pensato.”

Che dire, analizzando la storia e le dichiarazioni di oggi possiamo certamente intuire che per Spielberg ritornare alla regia di un film del genere non era una priorità. Non lo è stato nemmeno quando ha accettato di fare il quarto capitolo se pensiamo alle dichiarazioni dell’epoca e ora che nemmeno George Lucas è a bordo a convincerlo è probabile che il regista abbia evitato di impegnarsi con uno Studios grosso come la Disney, d’altronde il regista aveva già divorziato una volta dalla Major non rinnovando nel 2016 l’accordo di distribuzione dei suoi film con la DreamWorks Pictures in seguito ad alcune divergenze creative incontrate nella produzione del The GGG.

Vi ricordiamo che attualmente l’uscita di Indiana Jones 5 è ancora prevista per il 29 luglio 2022, anche se tale data potrebbe subire dei cambiamenti.

Fonte: Den of Geek