star wars

Il massacro dei giovani Jedi per mano di Anakin Skywalker è stato ricreato con un’iconografia religiosa in una nuova fan art. Il momento è considerato da molti fan di Star Wars come uno dei più inquietanti della trilogia prequel, e si svolge nell’ultima parte de La Vendetta dei Sith, uscito nel 2005.

I tre film prequel hanno esordito con La minaccia fantasma del 1999 e hanno condotto gradualmente al racconto dell’ascesa di Anakin, da giovane Jedi a Darth Vader. Oggi i film sono visti da molti in una luce revisionista, rispetto alle prime accoglienze molto critiche e negative.

Nonostante un’accoglienza generalmente negativa, La Vendetta dei Sith è stato da subito apprezzato, essendo, anche a distanza di tempo, il migliore film della trilogia prequel, ma anche perché racconta l’ascesa dell’oscuro signore Sith che è poi diventato il villain della saga. Il viaggio verso il lato oscuro è stato una faccenda lunga e dolorosa e La Vendetta dei Sith ha premiato lo sforzo e l’attesa dei fan.

Oggi, con così tante nuove aggiunte al franchise di Star Wars, non capita spesso che i fan rendano omaggio agli eventi dei prequel. Tuttavia, questo non ha fermato Scadam (mandal0re) dal rendere omaggio all’atto più oscuro e deplorevole di Anakin Skywalker, l’esecuzione dell’Ordine 66. Il nuovo adepto della setta dei Sith è andato al tempio Jedi su Coruscant e ha massacrato tutti i piccoli apprendisti e tutti i cavalieri Jedi sul suo cammino. La fan art di Scandam offre un suo personale omaggio proprio a questo momento, attraverso l’iconografia medievale religiosa.