Un nuovo libro di Star Wars rivela finalmente che l’Imperatore Palpatine ha appreso che Luke Skywalker è il figlio di Darth Vader durante L’Impero Colpisce Ancora. Dopo che Anakin Skywalker passò al lato oscuro e divenne Vader, i suoi figli vennero nascosti per tenerli al sicuro dalle grinfie dell’Imperatore. Tuttavia, entrambi diventarono figure di spicco dell’Alleanza Ribelle durante la Guerra Civile Galattica. Luke è diventato famoso dopo aver distrutto la Morte Nera, mettendosi da solo nel mirino dell’Impero. Ne L’Impero Colpisce Ancora, Vader sta cercando ossessivamente Luke a causa del loro legame di sangue.

Nel canone di Star Wars, Vader scopre la vera identità di Luke – ossia che si tratta di suo figlio – in un fumetto ambientato tra gli eventi di Una Nuova Speranza e L’Impero Colpisce Ancora, che lo descrive proprio mentre è intento a cercare suo figlio. Ovviamente, Vader non era l’unico Signore dei Sith ad interessarsi ai figli di Anakin. Inizialmente, Palpatine vedeva Luke come una minaccia, ma cambiò atteggiamento quando iniziò a pensare a lui come ad una risorsa per l’Impero che potesse prendere il posto di Vader in qualità di suo apprendista. Palpatine era noto per aver sempre mosso da lontano le redini dell’intera Galassia, ma tale elemento si è concretizzata abbastanza tardi nella trilogia cinematografica originale.

Per celebrare il 40° anniversario de L’Impero Colpisce Ancora, è stato pubblicato un nuovo libro intitolato “From a Certain Point of View: The Empire Strikes Back”. Il romanzo racconta gli eventi del film dalla prospettiva di vari personaggi. Un capitolo è totalmente incentrato sull’Imperatore Palpatine, ambientato poco prima di convocare Vader per discutere di Luke. Il libro descrive nel dettaglio le specificità del turbamento che Palpatine ha visto: essenzialmente, si tratta della fantasia del potere di Vader di governare la galassia. Invece di essere nel suo tradizionale costume, Vader sembra un Anakin più anziano che non ha mai ricevuto ferite devastanti, con Padmé e Luke (che ha abbattuto Palpatine) che sono al suo fianco. È durante queste visioni che Palpatine realizza che Luke – che conosceva solo come il ribelle che ha distrutto la Morte Nera – è il figlio di Anakin. 

Passano tre anni tra Una Nuova Speranza e L’Impero Colpisce Ancora, e Vader ha scoperto la verità su Luke poco dopo il primo film. Ciò significa che ha tenuto segreta l’identità di suo figlio a Palpatine per tutto quel tempo, mentre complottava e tramava un modo per detronizzare Palpatine. Considerando quanto fosse emotivo Anakin, è interessante che non abbia inavvertitamente rivelato i suoi legami con Luke prima di allora. Mentre i suoi pensieri alla fine lo hanno tradito, con Palpatine ha assistito ai sogni di Vader, è impressionante che qualcuno potente come Palpatine sia stato tenuto all’oscuro per così tanto tempo. Nel libro “From a Certain Point of View”, Palpatine ammette che la febbrile caccia di Vader alla leadership ribelle avrebbe potuto essere un po’ esagerata, ma ciò non gli importava. Quando viene a sapere di Luke, tutto ha più senso per Palpatine, che escogita un nuovo piano per eliminare Vader e modellare Luke in un potente Sith.

Star Wars, Palpatine e la lotta di Vader per controllare i suoi desideri…

Nelle ristampe home video de L’Impero Colpisce Ancora, il dialogo nella scena di Vader con l’Imperatore è stato modificato. In particolare, Palpatine dice: “Non ho dubbi che questo ragazzo sia il figlio di Anakin Skywalker” invece di “Luke Skywalker”. La rivelazione contenuta in “From a Certain Point of View” aiuta a contestualizzare un po’ questo cambiamento. Sapendo che Palpatine ha appreso la verità solo pochi istanti prima, la nuova battuta può essere interpretata come un modo per stimolare Vader. Il libro specifica che mentre Vader parla con Palpatine, il vecchio maestro percepisce la “lotta di Vader per controllare i suoi desideri”, il che conferma i suoi sospetti. Questo è solo un esempio di come “From a Certain Point of View” possa aiutare ad aggiungere elementi in più ai film, consentendo ai fan di lunga data di ottenere un maggiore senso di apprezzamento.