viggo mortensen

Negli ultimi anni è stata prestata molta più attenzione al modo in cui Hollywood racconta i personaggi LGBTQ+ nei film e nelle serie tv. In passato, era abbastanza comune per attori eterosessuali interpretare personaggi omosessuali ed essere elogiati per quelle che venivano definite scelte di carriera “coraggiose”.

Oggi assistiamo sempre più ad una maggiore inclusione a livello di casting, con molti attori gay che interpretano personaggi gay, aggiungendo forse più autenticità alle loro performance. Uno dei titoli più recenti ad aver ricevere una sorta di contraccolpo per le sue scelte di casting è stato Falling, il debutto alla regia di Viggo Mortensen che vede l’attore candidato all’Oscar interpretare proprio un uomo gay.

In un’intervista con il Times (via The Playlist), a Mortensen è stato chiesto proprio delle critiche al fatto che, nel film, abbia deciso di interpretare il protagonista Will, un uomo gay che vive a Los Angeles con suo figlio John, il suo compagno Eric e la loro figlia, e che da sempre ha un rapporto conflittuale con suo padre, il quale non ha mai accettato la sua omosessualità. In risposta alle controversie, la star de Il Signore degli Anelli e di Green Book ha spiegato che le persone dovrebbero smetterla di credere di sapere tutto a proposito della sua vita privata; proprio per questo, dovrebbero smetterla di giudicare i ruoli che decide di interpretare.

“Guarda, questi sono i tempi in cui viviamo e penso che sia salutare che questi problemi vengano sollevati”, ha detto Viggo Mortensen. “La risposta breve è che non pensavo fosse un problema. Le persone poi mi chiedono: ‘E allora Terry Chen (che interpreta mio marito nel film) è omosessuale?’. La risposta è che non lo so. Non avrei mai il coraggio di chiedere a qualcuno, durante un casting, se lo sia.”

L’attore ha poi aggiunto: “E poi… come fai a sapere qual è la mia vita? State dando per scontato che io sia completamente eterosessuale. Forse lo sono, forse non lo sono. E francamente non sono affari vostri. Voglio che il mio film funzioni e voglio che il personaggio di John sia efficace. Quindi, se non avessi pensato che fosse una buona idea, non l’avrei fatto.”

Falling ha debuttato al Sundance Film Festival di quest’anno ed è stato ospitato in numerosi altri festival durante tutto l’anno. Attualmente è in uscita in diversi mercati europei, ma deve ancora essere annunciata una data di uscita ufficiale negli Stati Uniti.