Black Widow: com’è stata tenuta segreta l’identità di Taskmaster durante le riprese

Ecco com'è stata tenuta segreta l'identità del personaggio di Taskmaster durante le riprese di Black Widow, il cinecomic Marvel disponibile nelle sale e su Disney+.

941

ATTENZIONE – L’ARTICOLO CHE SEGUE CONTIENE ENORMI SPOILER SU BLACK WIDOW

In una recente intervista con Esquire, l’attrice Olga Kurylenko ha parlato di Black Widow, il cinecomic Marvel in cui interpreta il ruolo di Antonia/Taskmaster, la cui identità è stata tenuta segreta fino all’uscita del film. In effetti, la star di Quantum of Solace ha parlato proprio di quanto sia stato difficile riuscire a mantenere il segreto circa la reale identità del suo personaggio.

“Abbiamo tutti dovuto firmare un accordo di non divulgazione. Ovviamente, tutti sapevamo che sarebbe stato un grande segreto di cui non si doveva parlare”, ha spiegato l’attrice. “Stavamo girando in esterni e i paparazzi erano dappertutto. Dovevo vestirmi e camminare dalla mia tenda al set. Avevano realizzato questa sorta di ombrello con del tessuto appeso. Io ero sotto e dovevo guardare attraverso un piccolo buco per vedere dove stessi andando. Erano molto concentrati. Dicevano: ‘Nessuno vedrà chi è’. E alla fine ci sono riusciti. Voglio dire, fino ad ora nessuno lo sapeva.”

“Neanche mia madre lo sa ancora”, ha continuato Olga. “È stato divertentissimo, perché quando è uscito il trailer del film ha detto: ‘Oh mio Dio, ho visto questo trailer. Conosci il film? Sembra davvero bello. Voglio vederlo. Possiamo andare insieme?’. E io le ho risposto: ‘Certo, verrò con te’. Ancora non le ho detto che ci sono anche io. Ora penso di poterglielo dire. Povera mamma… Voglio dire: non ne ha la minima idea.”

Sempre nel corso della medesima intervista, Olga Kurylenko ha parlato anche del futuro del suo personaggio nel MCU, rivelando che dipenderà esclusivamente da ciò che i Marvel Studios decideranno di fare con la sua storia. Tuttavia, ha confermato che le piacerebbe tornare ad interpretarlo: “Immagina se dicessi: ‘No, non lo farei’. Sarebbe strano, no? Qualcuno mi crederebbe davvero? Certo che lo farei. Sarebbe davvero fantastico. Mi piacerebbe molto.”

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme a Scarlett Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh e Rachel Weisz. Il film è uscito nelle sale il 7 luglio e su Disney+ con Accesso Vip il 9 luglio.

In Black Widow, quando sorgerà una pericolosa cospirazione collegata al suo passato, Natasha Romanoff dovrà fare i conti con il lato più oscuro delle sue origini. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla pur di sconfiggerla, Natasha dovrà affrontare la sua storia in qualità di spia e le relazioni interrotte lasciate in sospeso anni prima che diventasse un membro degli Avengers.