Mahershala Ali blade

Arriva da Deadline la notizia che, dopo mesi di incontri con una vasta gamma di cineasti, i Marvel Studios hanno finalmente trovato un regista per l’attesissimo reboot di Blade. La fonte, infatti, ci informa che il regista americano di origini pakistane Bassam Tariq è in trattative per guidare uno dei titoli più attesi della Fase 5 del MCU, annunciato per la prima volta al Comic-Con di San Diego del 2019.

Tariq è meglio conosciuto per aver diretto lo scorso anno Mogul Mowgli con Riz Ahmed, presentato in anteprima al Festival di Berlino. Già in passato era emerso che Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, e Mahershala Ali, l’attore premio Oscar per Green Book e Moonlight che sarà il protagonista del film, avevano incontrato dozzine di candidati alla regia prima di arrivare alla scelta di Tariq; questi meeting si sarebbero tenuti tra i mesi di marzo e giugno di quest’anno.

Bassam Tariq sarà il quarto regista di colore a dirigere un film per i Marvel Studios, dopo Ryan Googler (Black Panther, Black Panther: Wakanda Forever), Nia DaCosta (The Marvels) e Chloé Zhao (Eternals). Negli ultimi anni, Feige sta puntando a un Universo Cinematografico Marvel sempre più inclusivo, aumentando la diversità non solo davanti, ma anche dietro la macchina da presa.

Cosa sappiamo sul reboot di Blade?

Le riprese del reboot di Blade dovrebbero partire il prossimo anno. Al momento non è ancora stata fissata una data di uscita ufficiale. I Marvel Studios hanno affidato a Stacy Osei-Kuffour la sceneggiatura del film. Osei-Kuffour ha lavorato come story editor e sceneggiatrice per l’acclamata serie Watchmen di HBO. Lo studio ha preso in considerazione soltanto sceneggiatori di colore; secondo quanto riferito, Mahershala Ali è stato direttamente coinvolto nel processo.