Donnie Darko film

Richard Kelly, lo sceneggiatore e regista di Donnie Darko , ha anticipato in maniera alquanto velata un possibile sequel del film. Considerato in origine un fallimento al botteghino, il thriller psicologico di fantascienza uscito nel 2001 è diventato da allora un vero e proprio cult.

Donnie Darko è incentrato su un adolescente di nome Donnie, interpretato da un giovanissimo Jake Gyllenhaal, che è ossessionato dalle visioni di un coniglio demoniaco di nome Frank che lo avverte circa un imminente giorno del giudizio. Frank guida Donnie a commettere vari crimini, mentre uno psichiatra gli diagnostica una schizofrenia paranoica. Mentre i crimini di Donnie si intensificano, le previsioni di Frank sembrano avverarsi, anche se il film è noto per la sua complessa narrativa e il suo finale decisamente ambiguo.

In una recente intervista con ComingSoon.net, Richard Kelly ha parlato di un possibile sequiel di Donnie Darko. Il regista e sceneggiatore ha fatto riferimento allo sviluppo di un’altra storia ambientata nello stesso universo, il che significa che il nuovo eventuale film potrebbe parlare di una storia completamente diversa, piuttosto che essere un riavvio o un prosieguo con lo stesso personaggio. Kelly non ha potuto condividere molto dettagli in merito, ma ha lasciato comunque intendere che qualcosa bolle in pentola.

“Beh, probabilmente non mi è permesso dire molto. Tutto quello che posso dire è che è completata un’enorme quantità di lavoro. Spero che potremmo esplorare nuovamente quel mondo in un modo ancora più grande ed emozionante. Ma vedremo cosa succederà. Ma è stato fatto molto lavoro. È stato fatto davvero molto lavoro.”

I 20 anni di Donnie Darko

Di recente, Jake Gyllenhaal ha celebrato il ventesimo anniversario di Donnie Darko condividendo le foto della sceneggiatura originale e di altri fantastici reperti. Ad oggi, esistono dei veri e propri devoti di Donnie Darko, che oltre ad aver reso celebri alcune citazioni presenti all’interno del film, si sono divertiti anche a condividere le loro strambe teorie sul vero significato della pellicola.