MCU

Il MCU potrebbe finalmente chiarire un mistero legato ai giorni di Bucky come Soldato d’Inverno: perché l’Hydra non ha più creato supersoldati? La risposta potrebbe essere stata anticipata in The Falcon and the Winter Soldier, in particolare grazie all’introduzione del supersoldato segreto degli Stati Uniti: Isaiah Bradley. La sua storia (soprattutto quella raccontata nei fumetti) potrebbe anche spiegare perché Bradley è stato imprigionato per decenni, come già confermato nella serie disponibile su Disney+.

Grazie alla serie ambientata nel MCU, il passato di Bucky come Soldato d’Inverno è stato maggiormente delineato rispetto a quanto è stato sviluppato nella moderna linea temporale dell’universo condiviso. Bucky era il prodotto non solo del Siero del supersoldato concepito dall’Hydra, ma anche del programma di condizionamento attivato in lui una volta catturato dopo essere caduto dal treno. Gli orrori indicibili che Bucky ha dovuto subire perché considerato un’arma devastante dall’Hydra, lo hanno reso un essere umano instabile e vulnerabile. Oltretutto, era diventato un grande assassino, particolarmente efficiente, quindi l’Hydra non poteva fermarsi dopo aver sviluppato il Siero e averlo reso una vera e propria arma vivente.

Allora, perché il Soldato d’Inverno era l’unico supersoldato dell’Hydra nonostante avessero tra le mani un valido Siero del supersoldato? È possibile che ci fossero dei piani per l’esplorazione di un maggior numero di supersoldati e per la creazione di un esercito superiore. Ma se questi stessi piani fossero stati sventati dopo la trasformazione di Bucky? La storia segreta di Isaiah Bradley potrebbe essere usata per spiegare questo buco di trama: nei fumetti, Isaiah ha distrutto il programma per i supersoldati nazisti dopo aver rubato un costume di Captain America.

The Falcon and the Winter Soldier ha anche anticipato come ciò è stato possibile, con Bucky che ha menzionato di aver già incontrato Isaiah Bradley nel 1951, durante la Guerra di Corea. Quella missione potrebbe giustificare il fatto che non solo Bradley ha dato la caccia al Soldato d’Inverno, ma ha anche cercato di abbattere l’intera operazione dei supersoldati dell’Hydra.

Anche se ci sarebbe bisogno di ulteriori episodi o di altri progetti per spiegare perché l’Hydra ha aspettato così a lungo per sviluppare altri supersoldati, non è così privo di logica che non l’abbia effettivamente fatto. Teschio Rosso scomparse nel 1945, lo stesso anno in cui Steve Rogers venne ibernato nel ghiaccio. L’Hydra venne distrutta, con alcuni scienziati che iniziarono a lavorare con gli Stati Uniti per evitare di collaborare con i sovietici. Inevitabilmente, ciò portò all’infiltrazione dell’Hydra nello SHIELD, che proseguì per decenni fino agli eventi di Captain America: The Winter Soldier.

Alla fine degli anni ’40, l’Hydra non era già più un’entità formata. Mantenere una pretesa di estinzione, simultanea ad un’eventuale ricostruzione, avrebbe richiesto più attenzione di quella consentita dall’esecuzione del programma Winter Soldier. Non si sono prove sufficienti che il Soldato d’Inverno fosse già attivo fino a quando non venne scongelato nel 1951 e l’infiltrazione di Zola nello SHIELD avrebbe richiesto al dottore di nascondersi da occhi indiscreti, in modo da adattarsi alla timeline. Inoltre, il siero di Bucky era una variante sperimentale del prototipo, non il composto finito (ecco perché ha perso il braccio!): sembra quindi improbabile che nel 1945 la versione di Project Rebirth ad opera dell’Hydra fosse già attiva.

Ma nel 1951, tutto sarebbe potuto cambiare e l’attacco di Isaiah Bradley all’Hydra e al Winter Soldier potrebbe essere spiegato retroattivamente come un riflesso (una conseguenza) della distruzione da parte di Bradley del programma dei supersoldati nazisti al campo di concentramento di Schwarzebitte e dell’assassinio del Dr. Koch dell’Hydra. Il MCU potrebbe anche giustificare ciò come il motivo per cui Bradley è stato incarcerato per decenni, essendo stato processato dalla corte marziale per non aver seguito gli ordini e per essere diventato un ladro come accaduto nei fumetti.

Questo, per lo meno, giustificherebbe il motivo per cui l’Hydra – apparentemente – ha interrotto i piani per sviluppare il Siero del supersoldato, nonostante il successo del programma Winter Soldier. Mancano solo due episodi alla fine di The Falcon and the Winter Soldier, ma raccontare il passato di Bradley sembra non solo inevitabile ma anche necessario, non solo come ricompensa per quello che ha dovuto subire, ma anche come mezzo per rispondere a questo mistero legato al Soldato d’Inverno e all’Hydra.

Fonte: Screen Rant