marvel

In un certo senso, il film L’incredibile Hulk è considerato la “pecora nera” dell’intera filmografia del MCU. Tuttavia, è probabile che il ritorno del personaggio di Abominio, alla fine, spinga i fan a rivalutare quel titolo in maniera significativa.

Abominio è apparso brevemente in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, ma tornerà per un ruolo assai più consistente nell’attesa serie She-Hulk che debutterà nel 2022 su Disney+. Sappiamo che Tim Roth è tornato a doppiare il personaggio nel cinecomic di Destin Daniel Cretton e in una recente intervista con The Hollywood Reporter è stato proprio l’attore a spiegare cosa lo ha spinto ad accettare di rivivere l’esperienza di Abominio.

“Ho preso parte a L’incredibile Hulk, anni fa, solo perché pensavo che i miei figli ne sarebbero stati imbarazzati. L’ho fatto per loro e mi sono davvero divertito a realizzarlo”, ha spiegato. “Quindi, quando sono venuti da me e mi hanno detto: ‘Stiamo lavorando a She-Hulk. Vuoi tornare di nuovo nei panni di quel personaggio?’, ho subito  accettato. Dovrebbe essere divertente.”

“Allo stesso tempo, però, sono rimasto molto sorpreso, perché all’inizio è stato difficile”, ha aggiunto Roth, riferendosi probabilmente alla sua performance in motion-capture. “È stato solo quando Mark Ruffalo è arrivato per girare le sue scene nei panni di Bruce Banner che ho pensato: ‘Oh, è così che devi fare anche tu! Ci vuole senso dell’umorismo!'”

Le dichiarazioni di Roth sono alquanto interessanti, dal momento che nella prima scena post-credits di Shang-Chi abbiamo visto Bruce Banner nella sua forma umana e non più come Smart Hulk. Non c’è motivo per credere che Hulk non possa apparire di nuovo, e se c’è qualcosa che potrebbe realmente scatenare il ritorno del Gigante Verde in She-Hulk, potrebbe essere proprio il ritorno di Abominio.