no time to die rami malek

Ora che la data di uscita di No Time to Die è finalmente più vicina che mai, si continuano a susseguire le teorie in merito alla vera identità e alle motivazioni del nuovo villain che James Bond si troverà ad affrontare, ossia l’enigmatico Safin interpretato dal premio Oscar Rami Malek.

Tuttavia, una delle più grandi teorie in merito alla vera identità del personaggio è stata di recente smentita da una voce più che autorevole, ossia il regista del film Cary Joji Fukunaga. Secondo tale teoria, infatti, Safin non sarebbe altri che il Dr. Julius No, celebre nemesi di 007 creata da Ian Fleming nel romanzo “Licenza di uccidere” del 1958 e interpretata dall’attore Joseph Wiseman nel film Agente 007 – Licenza di uccidere del 1962.

Intervistato da SFX Magazine, Fukunaga ha parlato del misterioso personaggio interpretato da Malek, spiegando come la difficoltà di creare un antagonista credibile e memorabile abbia portato allo sviluppo di Safin come nuovo cattivo, nella speranza che possa resistere alla prova del tempo.

“Tutti pensano che sia facile realizzare questi tentpole. Pensano che si basino tutti sulla stessa identica formula e che basti questo per spingere la gente ad andare al cinema”, ha detto Fukunaga. “La realtà, invece, è che se vuoi fare un buon film devi prendere le cose seriamente e spenderci del tempo. Ci vogliono persone davvero intelligenti per dare vita a queste storie, soprattutto per creare questi personaggi che, si spera, possano in qualche modo diventare immortali. Safin è il nuovo cattivo e no… non è il Dr. No, come alcuni hanno ipotizzato. Si spera che riesca a resistere alla prova del tempo.”

“Dare vita ad un cattivo che non sembri ridicolo, che può essere preso sul serio, che risulti spaventoso anche per quello che sta cercando di fare e e per cui deve essere necessariamente fermato, è più difficile di quanto le persone riescano effettivamente ad immaginare”, ha concluso il regista.

Tutto quello che sappiamo su No Time to Die

No Time to Die, atteso nelle sale italiane il 30 settembre 2021, vede nel cast Daniel Craig (James Bond), Léa Seydoux (Madeleine Swann), Ralph Fiennes (M), Naomie Harris (Eve Moneypenny), Ben Whishaw (Q), Rory Kinnear (Bill Tanner) e Jeffrey Wrigh (Felix Leiter). Le new entry del cast sono invece Rami Malek, Billy Magnussen, Lashana Lynch e Ana de Armas.

In No Time to Die, Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto. La missione per liberare uno scienziato dai suoi sequestratori si rivela essere più insidiosa del previsto, portando Bond sulle tracce di un misterioso villain armato di una nuova e pericolosa tecnologia.