The Winter Soldier

Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige è senza dubbio uno dei motivi principali per cui il MCU è diventato il franchise di grande successo che tutti conosciamo. In una recente intervista con Collider, la star di The Falcon and the Winter Soldier Sebastian Stan ha ribadito il ruolo fondamentale di Feige nei successo dei progetti passati e futuri del MCU.

L’attore ha spiegato che ha sempre amato lavorare con Feige, soprattutto per via dell’umiltà che lo contraddistingue e della passione costante che mette in ogni cosa che fa. “Penso che una delle cose di lui che sento di aver sempre amato è quanto sia modesto e quanto sia incredibilmente grato quando qualcosa funziona”, ha detto Stan su Feige. “10 anni dopo, o 11… insomma, quanti ne sono passati, sento come se quell’esuberanza infantile fosse rimasta intatta. Vedi quel luccichio nei suoi occhi che si illumina quando parli di un personaggio che ama… Penso che sia innamorato di quello che fa, e penso che sia una parte importante del motivo per cui c’è una passione costante da parte sua nel trovare sempre modi interessanti per raccontare una storia che abbia un senso.”

Stan ha poi continuato a lodare Feige e la propensione dei Marvel Studios a correre dei rischi per dare maggiore profondità ai suoi personaggi: “Non lo so, ma credo che Kevin non abbia il giusto riconoscimento che si merita. Ho pensato che WandaVision fosse davvero geniale. E sappiamo che Loki farà la sua stessa cosa. Anche il tono della nostra serie è molto diverso. Poteva sembra più simile a quello dei film, perché molto più radicato in quel tipo di narrazione, ma alla fine ciò che è venuto fuori è questa specie di commedia con al centro questi due personaggi. C’è un aspetto comico nel personaggio del Soldato d’Inverno che prima non si era mai visto. Kevin Feige si circonda delle persone migliori ed è sempre capace di far vincere l’idea giusta. Non si tratta di ego, e questo è molto importante”.