Christopher Walken
- Pubblicità -

In una nuova intervista con The Sydney Morning Herald per promuovere la sua ultima serie, The Outlaws, Christopher Walken si unisce al dibattito in corso sui film Marvel. L’attore spiega che, con gli enormi budget per i film MCU, si potrebbero realizzare una dozzina di film più piccoli. Walken parla anche dello stato dell’industria cinematografica più in generale, lamentando che i film più piccoli non hanno più un posto nelle sale cinematografiche e che solo i grandi film riescono ad arrivare in sala.

Nessuno mi ha chiesto di fare una Marvel! Ma penso che sia un peccato che con un budget di 200 milioni di dollari, con cui si fa un solo film Marvel, si potrebbero fare una dozzina di film più piccoli. E poi è un peccato che se fai un film ora, è improbabile che venga visto in un [cinema] a meno che non sia uno di quei grandi blockbuster. È più probabile che i film più piccoli vadano direttamente sul piccolo schermo.

Sebbene non sia proprio lusinghiera nei confronti della Marvel, la posizione di Christopher Walken è di generica insoddisfazione per lo stato dell’industria, la cui trasformazione è stata certamente accelerata dalla pandemia, ma che aveva già da tempo dato segnali che indicavano lo streaming come prossima frontiera.

- Pubblicità -