jamie-foxx-film
- Pubblicità -

Jamie Foxx, nativo del Texas, si è unito al coro di voci che si interroga su come sia potuto accadere qualcosa di così tragico come il massacro della scuola di Uvalde del Texas negli Stati Uniti d’America. L’attore, che di recente è stato coinvolto nel caso di un uomo che ha aggredito Dave Chappelle sul palco, ha pubblicato 16 foto delle vittime di Uvalde e si è scagliato contro le politi del suo stato e contro i leader cristiani che permettono che tutto questo ancora accasa, senza cambiare nulla:

- Pubblicità -

“Piccoli angeli, il mio cuore va alle vostre famiglie… Non avrei mai pensato di vivere in una società .. “Società Cristiana” che lascia morire i bambini più e più volte senza cambiare alcuna legge… se le persone in questo paese sono leader e cosiddetti cristiani…se vanno in paradiso… I’LL PASS!!!!! #thedevilisbusy

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jamie Foxx (@iamjamiefoxx)

C’è stata un’ondata di incredulità, indignazione e appelli all’azione dopo la tragedia. All’inizio della settimana, Beto O’Rourke ha affrontato il governatore del Texas Greg Abbott in una conferenza stampa, accusando i leader statali di “non fare nulla” per affrontare la violenza armata”.

Il nativo di Uvalde Matthew McConaughey ha scritto : “Questa è un’epidemia che possiamo controllare, e da qualunque parte del corridoio possiamo stare, sappiamo tutti che possiamo fare di meglio. Dobbiamo fare di meglio. Bisogna agire in modo che nessun genitore debba sperimentare ciò che i genitori di Uvalde e gli altri prima di loro hanno subito”. La speranza di tutti noi è che questi appelli possano finalmente essere ascoltate e si ponga finalmente un limite all’acquisto incontrollato di armi negli USA.

- Pubblicità -