ryan o'neal

Ryan O’Neal, diventato famoso grazie alla soap opera I Peccati di Peyton Place e diventato una vera e propria star negli anni ’70 grazie a film come Love Story, Ma papà ti manda sola?, Paper Moon – Luna di carta e Barry Lyndon, si è spento all’età di 82 anni. A dare la notizia suo figlio Patrick via Instagram. Nel 2001 gli venne diagnosticata la leucemia cronica e nel 2012 il cancro alla prostata.

 

Nel suo post sul social, Patrick scrive: “Ryan era un uomo molto generoso che è sempre stato lì per aiutare i suoi cari per decenni dopo decenni. Mio padre aveva 82 anni e viveva una vita da sballo. Spero che la prima cosa di cui si vanterà in Paradiso sia il modo in cui ha combattuto 2 round con Joe Frazier nel 1966, sulla TV nazionale, con Muhammad Ali che faceva la telecronaca, e si è scontrato faccia a faccia con Smokin’ Joe.”

Negli anni, il lavoro di attore di Ryan O’Neal è spesso passato in secondo piano nella copertura mediatica a causa dei suoi problemi personali tra cui la sua relazione turbolenta con la compagna di lunga data Farrah Fawcett, morta di cancro nel 2009, e con i suoi figli, tra cui Redmond O’Neal e l’attrice Tatum O’Neal.

Ma negli anni ’70 era una delle star di maggiore successo presso il pubblico, e nel 1973 si classificò dietro solo a Clint Eastwood in termini di incassi al botteghino, davanti a Steve McQueen, Burt Reynolds e Robert Redford.

- Pubblicità -