Guardiani della Galassia: svelati i piani per la storia di Martinex nei sequel

-

Guardiani della Galassia Vol. 2 ha introdotto i Guardiani “originali”, una squadra composta da Sylvester Stallone come Stakar Ogord, Ving Rhames come Charlie-27, Michelle Yeoh come Aleta Ogord, Miley Cyrus come Mainfraime e Michael Rosenbaum come Martinex.

Quando il sequel è uscito al cinema nel 2017, l’aspettativa era che il regista James Gunn avrebbe supervisionato una serie di progetti cosmici per i Marvel Studios, creando un Marvel Cosmic Universe. Anche se non è mai stato chiaro fino a che punto siano andati avanti questi piani, questi sono stati interrotti a seguito del licenziamento di Gunn da parte della Disney. Alla fine, come sappiamo, la House of Mouse ha ripreso con sé il regista per il Vol. 3, ma a quel punto molte cose erano cambiate, e James Gunn non era più interessato al possibile Marvel Cosmic Universe, dato che dopo aver accompagnato in sala Guardiani della Galassia Vol. 3, si è lanciato nell’avventura dei DC Studios.

Michael Rosenbaum è un buon amico di Gunn e i fan sperano che Martinex potesse assumere un ruolo più importante nel trequel o addirittura in un potenziale spin-off guidato da Ravagers. Sfortunatamente, il ruolo dell’attore nel film era poco più di un cameo.

“Voglio dire, il ruolo avrebbe dovuto essere molto più grande. Hanno tagliato molto”, ha detto Michael Rosenbaum a ComicBook.com del suo ruolo limitato nel MCU. “Beh, avresti dovuto vedere, era scritto nella sceneggiatura, si potevano vedere i poteri di Martinex, che erano davvero fantastici.” Nonostante abbia ottenuto solo quello che si è rivelato un ruolo molto minore nel franchise dei Guardiani della Galassia, non c’è rancore da parte dell’attore. “È stato divertente. Per me è come se lavorassi con i miei amici e vengo pagato, sono in un grande film Marvel, la vita potrebbe fare peggio”, ha aggiunto Rosenbaum. “Sai cosa intendo? Sono molto grato.”

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

- Pubblicità -