Captain America: Brave New World, Tim Blake Nelson conferma che il film spiegherà l’assenza di The Leader dal MCU

-

Una delle cose più sorprendenti di Captain America: Brave New World è il fatto che Sam Wilson dovrà confrontarsi con The Leader. Abbiamo incontrato Samuel Sterns per la prima volta in L’incredibile Hulk del 2008 e abbiamo appreso che l’apparente alleato di Bruce Banner aveva alcune convinzioni discutibili quando si trattava di scienza.

Ciò includeva la creazione dell’Abominio e, quando Emil Blonsky andò su tutte le furie ad Harlem, Sterns ricevette la sua dose di avvelenamento gamma dopo che un campione del sangue di Banner contaminò una ferita sulla sua testa. La sua testa iniziò a crescere e quella fu l’ultima volta che vedemmo Sterns, finché un fumetto tie-in (che può o meno essere considerato “canonico”) rivelò che la Vedova Nera lo portò sotto la custodia dello S.H.I.E.L.D.

Parlando con Screen Rant, l’attore Tim Blake Nelson ha confermato che farà parte delle riprese di Captain America: Brave New World e che avremo una spiegazione per l’assenza di 16 anni di The Leader dal MCU“[Sono] molto entusiasta di questo. Domani andrò ad Atlanta per continuare a lavorarci. È stato molto emozionante riportare in vita un personaggio di 16 anni fa e immaginare come è invecchiato con me e come ciò si è manifestato.”

“Il team Marvel è arrivato con una spiegazione davvero interessante – una rivelazione, dovrei dire, su cosa ha fatto per 16 anni e perché”, ha anticipato l’attore. Il personaggio potrebbe anche aver lavorato in segreto per il Governo degli Stati Uniti, magari contribuendo alla creazione di Red Hulk.

“Mi sono divertito moltissimo a girarlo”, ci ha recentemente raccontato Nelson riguardo al suo ruolo nel film. “E [io] ho lavorato con il team Marvel e con questo meraviglioso truccatore di nome David Atherton con il quale ho collaborato a una dozzina di film ormai.” “Penso che le persone saranno piuttosto entusiaste di come appare questo ragazzo. E di cosa ha da dire e cosa fa”, ha detto.

Quello che sappiamo sul film Captain America: Brave New World

Captain America: Brave New World riprenderà da dove si è conclusa la serie Disney+ The Falcon and the Winter Soldier, seguendo l’ex Falcon Sam Wilson (Anthony Mackie) dopo aver formalmente assunto il ruolo di Capitan America. Il regista Julius Onah (Luce, The Cloverfield Paradox) ha descritto il film come un “thriller paranoico” e ha confermato che vedrà il ritorno del Leader (Tim Blake Nelson), che ha iniziato la sua trasformazione radioattiva alla fine de L’incredibile Hulk del 2008.

Secondo quanto riferito, la star di Alita: Angelo della Battaglia Rosa Salazar interpreta la cattiva Diamondback. Nonostante dunque avrà degli elementi al di fuori della natura umana, il film riporterà il Marvel Cinematic Universe su una dimensione più terrestre e realista, come già fatto anche dai precedenti film dedicati a Captain America. Ad ora, il film è indicato come uno dei titoli più importanti della Fase 5.

Anthony Mackie ha recentemente dichiarato che questo film è “10 volte più grande” della sua serie Disney+ e ha parlato della dinamica tra Cap e il nuovo Falcon, Joaquin Torres. “Sono in coppia alla pari“, ha scherzato. “Sono entrambi militari. Io ero il suo ufficiale comandante. Tra noi c’è più amicizia rispetto al modo in cui ammiravo Steve o al modo in cui non mi piaceva Bucky“.

Questo film è un chiaro reset. Ristabilisce davvero l’idea di cosa sia e cosa sarà questo universo“, ha aggiunto Mackie. “Penso che con questo film, si stia ottenendo un chiaro, nuovo marchio di ciò che la Marvel vuoole essere nello stesso modo in cui hanno fatto con Captain America: The Winter Soldier“.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -