Captain America: Brave New World, Il leader di Tim Blake Nelson è stato realizzato “senza l’uso di VFX”

-

Dopo i ritardi causati dagli scioperi della WGA e della SAG-AFTRA dello scorso anno, Captain America: Brave New World ha ora un’uscita nelle sale fissata al prossimo febbraio. Nel film, Sam Wilson dovrebbe scontrarsi con Hulk Rosso, ma da qualche parte sullo sfondo si pensa che il Leader sarà il vero villain, nonché la mente criminale dietro gli eventi al centro del racconto. Interpretato da Tim Blake Nelson, il cattivo non è mai stato ufficialmente introdotto nel MCU, ma è comparso nella sua versione umana nota come Samuel Stern in L’incredibile Hulk del 2008, dove solo sul finale subisce la trasformazione che lo porterà ad essere Il Leader.

In una recente intervista con Michael Rosenbaum, Nelson ha parlato del suo ritorno nei panni di Samuel Sterns dicendo: “Sono molto contento. È un film meravigliosamente diretto da Julius Onah. Per quanto riguarda il mio personaggio, posso dirvi che abbiamo fatto tutto il possibile – e questo è stato interamente supportato dalla Marvel e sono così grato a Kevin Feige e Nate Moore per aver supportato questo: erano a bordo al 100% – per realizzare il personaggio nel modo più pratico possibile, con un’assenza di effetti digitali”.

L’attore ha proseguito: “Merito della Marvel e anche di Julius per aver voluto fare un film di supereroi molto basato sulla realtà, per quanto possa sembrare ossimorico. Per quanto riguarda il nostro approccio a Il Leader, è proprio lì che siamo andati e sono stato davvero gratificato di farlo in questo modo”. Questo è in linea con quanto ha raccontato Nelson all’inizio di quest’anno, quando ha confermato che “ho lavorato con il team Marvel e con un meraviglioso truccatore di nome David Atherton per l’aspetto del Leader”.

Quello che sappiamo sul film Captain America: Brave New World

Captain America: Brave New World riprenderà da dove si è conclusa la serie Disney+ The Falcon and the Winter Soldier, seguendo l’ex Falcon Sam Wilson (Anthony Mackie) dopo aver formalmente assunto il ruolo di Capitan America. Il regista Julius Onah (Luce, The Cloverfield Paradox) ha descritto il film come un “thriller paranoico” e ha confermato che vedrà il ritorno del Leader (Tim Blake Nelson), che ha iniziato la sua trasformazione radioattiva alla fine de L’incredibile Hulk del 2008.

Secondo quanto riferito, la star di Alita: Angelo della Battaglia Rosa Salazar interpreta la cattiva Diamondback. Nonostante dunque avrà degli elementi al di fuori della natura umana, il film riporterà il Marvel Cinematic Universe su una dimensione più terrestre e realista, come già fatto anche dai precedenti film dedicati a Captain America. Ad ora, il film è indicato come uno dei titoli più importanti della Fase 5.

Anthony Mackie ha recentemente dichiarato che questo film è “10 volte più grande” della sua serie Disney+ e ha parlato della dinamica tra Cap e il nuovo Falcon, Joaquin Torres. “Sono in coppia alla pari“, ha scherzato. “Sono entrambi militari. Io ero il suo ufficiale comandante. Tra noi c’è più amicizia rispetto al modo in cui ammiravo Steve o al modo in cui non mi piaceva Bucky“. “Questo film è un chiaro reset. Ristabilisce davvero l’idea di cosa sia e cosa sarà questo universo“, ha aggiunto Mackie. “Penso che con questo film, si stia ottenendo un chiaro, nuovo marchio di ciò che la Marvel vuoole essere nello stesso modo in cui hanno fatto con Captain America: The Winter Soldier“.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -