Chiamami col tuo nome

Sarà senz’altro uno dei film protagonisti della prossima season awards anche se qui in Italia dovremo aspettare ancora un po’ per vederlo. Si tratta di Chiamami col tuo nome, ultimo film di Luca Guadagnino che conferma il successo all’estero del regista italiano.

Parlando con The Guardian, Guadagnino ha discusso della possibilità di tornare a raccontare i personaggi del film, e ha dichiarato:

“Questi personaggi sono così fantastici, e vorrei sapere cosa accade loro. Almeno 40 pagine del libro (da cui è tratto il film) racconta dei 20 anni di vista di Oliver e Elio. Quindi ho cominciato a pensare ad Up di Michael Apted, al ciclo di film di Francois Truffaut con Antoine Doinel. E così ho pensato che non è una questione di sequel, ma una questione di circolarità. Credo che vedere i personaggi crescere nei corpi di questi attori potrebbe essere davvero fantastico.”

Chiamami col tuo nome: trailer dell’acclamato film

Il film, uscito negli Stati Uniti il 24 novembre in quattro sale con un incasso medio per sala da record, sta vivendo da protagonista la stagione dei premi. Nominato per sei volte agli Independent Spirit Awards, è stato premiato come Miglior Film ai Gotham Awards.

I premi, assegnati a New York, hanno visto trionfare anche Timothée Chalamet come Miglior Attore Emergente per il ruolo di Elio. Ruolo che è valso a Chalamet anche il premio come Miglior Attore ai New York Film Critics Circle Awards e il titolo di Scoperta dell’anno della National Board of Review che ha inserito il film tra i migliori dieci titoli dell’anno. Anche la Los Angeles Film Critics Association ha voluto celebrare il film con tre riconoscimenti tra cui Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Attore Protagonista per Chalamet. Il film ha inoltre ricevuto 8 candidature ai Critics’ Choice Awards tra cui Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Attore Protagonista (Timothée Chalamet). I premi verranno assegnati a Santa Monica il prossimo 11 gennaio.

Commentando Chiamami col tuo nome, il regista Luca Guadagnino ha spiegato: “Non voglio che venga percepito come un’opera iper-intellettuale ma come una tenera storia d’amore. Vorrei che emozionasse il pubblico, come una scatola di cioccolatini”. “È così affascinante vederlo lavorare – ha detto Armie Hammer del regista italiano – Non solo dietro la macchina da presa ma nella vita di tutti i giorni”. Sulle riprese in Italia, il giovane Timothée Chalamet ha raccontato: “Eravamo catturati nella città natale di Luca, nella sua storia e nel suo pensiero di Italia e della gioventù negli anni ’80”.

Chiamami col tuo nome è tratto dell’omonimo romanzo di André Aciman e sarà nelle sale italiane da giovedì 25 gennaio distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Girato nella campagna lombarda, il film racconta un’estate italiana in cui il giovane Elio, interpretato da Timothée Chalamet, vivrà le sue prime esperienze sentimentali dopo l’incontro con uno studente americano, Oliver (Armie Hammer). Completano il cast Michael Stuhlbarg, Amira Casar e Esther Garrel.