Trilogia Before

Quattro anni fa la Trilogia Before si è conclusa, Before Midnight ci ha lasciati con un dubbio atroce: dopo la furiosa lite in un albergo in Grecia, Jesse e Celine si sono riconciliati? Il finale di Richard Linklater suggerisce di sì, ma sappiamo che la dinamica di coppia per gli eroi romantici interpretati da Ethan Hawke e Julie Delpy non è così lineare.

Di recente, Hawke ha parlato con The Independent della trilogia realizzata con Delpy e Linklater, dichiarando che “è connessa alla mia anima, per mancanza di una parola migliore”. Infatti, dal 1995 a oggi, ogni nove anni, l’attore si è riunito con il regista e l’attrice per raccontare una nuova tappa dell’amore tra Jesse e Celine. Dobbiamo quindi aspettarci qualcosa per il 2022?

“Dopo il secondo, sapevo che ci sarebbe stato un terzo, ma sento la completezza nel fatto che il primo film cominciava con una vecchia coppia che litigava su un treno e per la fine del terzo, siamo diventati quella coppia – ha detto Hawke – Se dovesse continuare, cambierebbe forma, sarebbe altro. Io Julie e Rick potremmo tornare a lavorare insieme e rivisitare i personaggi, ma dovremmo trovare altra energia. Ma non ne parleremo prima di altri 5 anni dal film, è così che abbiamo sempre fatto. Waking Life è stato cinque anni dopo Before Sunrise, e per Before Midnight ci siamo incontrati cinque anni dopo Before Sunset. Quindi ci incontreremo di nuovo, a cinque anni dall’uscita di Before Midnight, per parlarne.”

Trilogia Before, in arrivo un quarto capitolo?

La risposta di Ethan Hawke su un proseguimento della trilogia Before, che quindi non sarebbe più una trilogia, non è un sì certo, ma sembra chiaro che l’attore non riesce a smettere di pensare al futuro della coppia. 

“Se guardo alla mia vita, le parti più dolorose sono quelle che mi hanno fatto cambiare di più. E alla fine di Before Midnight, ho speranza per Jesse e Celine, perché almeno non vivono una bugia; sono legati l’uno a l’altra. È una relazione difficile, certo, ma vedo tantissimo amore in quel film.”

Hawke ha continuato: “Alla fine di quel film, penso che lui ha più speranza di Celine… credo che lui abbia chiaramente investito in quella relazione, nell’amare quella donna. I problemi di lei sono più forti e credo più in via di sviluppo… mi relaziono a questi problemi ma non li vedo senza speranza.”

“Ho lavorato con Jesse a intervalli di nove anni, ho cominciato a lavorare con lui quando avevo 25 anni e l’ultima volta ne avevo 45, quindi è sempre con me e ci ho messo un sacco della mia vita in quei film.”