Andra Day film

Divenuta celebre come cantante soul e pop, Andra Day ha lentamente ampliato i propri interessi anche al cinema, dimostrando grandi doti recitative. Dividendosi tra questi due settori ha così avuto modo di far crescere la propria popolarità, ottenendo ampi riconoscimenti e affermandosi come una delle donne di spettacolo più influenti e importanti del panorama odierno. Eppure la Day sembra aver appena iniziato a dimostrare il suo valore, lasciando presagire un futuro di carriera particolarmente roseo. Che sia su un palcoscenico o sul grande schermo, pochi sembrano poter avere la stessa forza attrattiva da lei sfoggiata.

Ecco 10 cose che non sai di Andra Day.

Andra Day: i suoi film da attrice

1. Ha recitato in celebri film. Dopo aver partecipato come attrice in alcuni cortometraggi tra il 2016 e il 2017, la Day ha infine debuttato sul grande schermo con il lungometraggio Marcia per la libertà (2017). In questo, incentrato sulla vita del primo giudice della Corte Suprema afroamericano, interpretato da Chadwick Boseman, l’attrice compare nei panni di una cantante di nome Andra. La grande svolta per lei arriva però nel 2021, quando è protagonista del film The United States vs. Billie Holiday, dove interpreta la celebre cantante recitando accanto a Garret Hedlund e Natasha Lyonne.

2. Ha partecipato al doppiaggio di un film d’animazione. Celebre per la sua voce e le sue capacità canore, la Day ha avuto modo di mettere ulteriormente in mostra queste grazie al film d’animazione della Pixar Cars 3. Qui ha infatti doppiato il personaggio noto come Sweet Tea, un roseo carrello elevatore che si esibisce in un esibizione di canto. La partecipazione a questo film ha permesso all’attrice di avvicinarsi sempre più al cinema, coniugando così le sue due principali passioni.

3. È stata candidata al premio Oscar. Grazie alla sua struggente interpretazione della cantante Billie Holiday in The United States vs. Billie Holiday, la Day ha ottenuto la sua prima nomination ai prestigiosi premi Oscar come miglior attrice protagonista. Tale riconoscimento è la consacrazione che rende l’attrice uno dei nuovi nomi di punta del panorama cinematografico. A prescindere se vincerà o meno l’ambita statuetta, è lecito attendersi numerosi nuovi progetti per la Day, ormai particolarmente celebre e richiesta.

Andra Day ai Golden Globe

4. Ha vinto il suo primo premio. In attesa di sapere se vincerà o meno l’Oscar per la sua interpretazione in The United States vs. Billie Holiday, l’attrice può già vantare un’importante vittoria ai premi Golden Globe. Qui ha infatti ottenuto il riconoscimento come miglior attrice in un film drammatico, battendo candidate del calibro di Viola Davis e Francesc McDormand. La Day era inoltre candidata anche per miglior canzone originale Tigress & Tweeds, presente nel film e da lei eseguita.

Andra Day è Billie Holiday

5. Ha studiato molto per la parte. Scelta per interpretare la celebre cantante vissuta tra il 1915 e il 1959, l’attrice fu da subito consapevole della responsabilità di cui era stata investita. La Holiday è infatti considerata una delle più grandi cantanti jazz e blues di tutti i tempi, ed è tra le principali fonti di ispirazione per la musica che la Day realizza. Per avvicinarsi al ruolo e poterlo interpretare al meglio, dunque, l’attrice ha studiato a lungo la vita della Holiday e attraverso la visione di filmati di repertorio ha cercato di assumere movenze e comportamenti simili a quelli di lei.

Andra Day Instagram

Andra Day e l’album Cheers to the Fall

6. Ha pubblicato un album di successo. Nel 2015, con il supporto dell’etichetta Warner Bros. Records, la Day ha pubblicato il suo primo album musicale, intitolato Cheers to the Fall. Contenente 13 brani, questo spazia dal soul al blues, dal jazz al pop, dando prova della grande versatilità della cantante come anche dei suoi principali interessi come artista musicale. Particolarmente apprezzato dalla critica, questo si è rivelato un grande successo sin dalla sua uscita. Cheers to the Fall è infine stato candidato come miglior album di genere R&B ai prestigiosi Grammy Awards del 2016.

7. Una canzone dell’album è diventata estremamente popolare. A spiccare tra tutti i brani dell’album vi è in particolare quello intitolato Rise Up. Rilasciato anche come singolo, questo è stato più volte utilizzato all’interno di programmi talent shows, divenendo un vero e proprio simbolo di rinascita e incoraggiamento a non arrendersi mai neanche di fronte agli ostacoli più grandi della vita. In breve, Rise Up ha raggiunto oltre 262 milioni di ascolti sulla piattaforma Spotify e oltre 84 milioni di visualizzazioni al suo videoclip ufficiale su YouTube.

Andra Day canta Rise Up

8. Ha cantato la canzone in un’occasione speciale. Divenuta un simbolo di invito alla rinascita, la canzone Rise Up è stata eseguita dalla cantante in occasione della parata di inaugurazione per l’insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden. La Day si è detta particolarmente emozionata di quest’occasione, decidendo di dedicare la canzone all’America, al suo bisogno di curare le proprie ferite e rinascere come grande nazione civile. La sua Rise Up è stata scelta proprio perché incarna perfettamente tutto ciò, risultando più attuale che mai.

Andra Day è su Instagram

9.  Ha un profilo personale. L’attrice e cantante è presente sul social network Instagram con un account personale verificato, attualmente seguito da 383 mila persone. Qui, con appena 35 post, la Day è principalmente solita condividere immagini e notizie relative al suo lavoro di cantante e attrice. Numerosi sono infatti i post dedicati alle sue canzoni o ai progetti cinematografici a cui prende parte. Non mancano però anche immagini o video relativi alla sua vita privata o a momenti di svago, passati in compagnia di amici o colleghi.

Andra Day: età e altezza

10. Andra Day, pseudonimo di Cassandra Monique Batie, è nata il 30 dicembre del 1984 a Spokane, nello stato di Washington, Stati Uniti. L’attrice e cantante è alta complessivamente 175 centimetri.

Fonte: IMDb