Barone Zemo è la quintessenza del villain perfetto? I pro e i contro

Il Barone Zemo è un grande cattivo, ma includerlo in The Falcon and the Winter Soldier è stata davvero la scelta giusta?

4411

Nei fumetti Marvel, due personaggi hanno assunto l’identità di Barone Zemo. Il primo è stato Heinrich Zemo, un cattivo che Captain America ha affrontato durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo la sua morte, è entrato in scena suo figlio, Helmut Zemo, che ha assunto il ruolo ed è diventato il nemico di Cap per una nuova generazione di appassionati lettori. Nel MCU, la versione impiegata è quella, appunto, di Helmut.

Daniel Bruhl ha interpretato per la prima volta Barone Zemo in Captain America: Civil War ed è stato responsabile della trasformazione di Bucky nel Soldato d’Inverno. Si tratta di un grande cambiamento rispetto ai fumetti (in quel caso, il responsabile era un russo di nome Aleksander Lukin), ma ha comunque permesso a Zemo di svolgere un ruolo importante nel MCU. Ma è davvero un villain “perfetto”? Screen Rant ha raccolto 5 motivi per cui Barone Zemo è davvero la quintessenza dell’antagonista e altri 5 per cui non lo è:

9Un ruolo non così memorabile

Il Barone Zemo è stato responsabile di tutti i problemi al centro di Captain America: Civil War. Ha devastato Wakanda provocando la morte del suo re. È stato lui a tirare le fila del Winter Soldier per così tanto tempo e ha quasi spinto Iron Man a commettere un omicidio. Inoltre, ha quasi distrutto i Vendicatori.

Eppure, alla fine, è stato il personaggio meno memorabile dell’intero film dedicato alla Guerra Civile. Per un cattivo iconico qual è il Barone Zemo nei fumetti, il MCU non gli ha reso giustizia nella sua prima (e ad oggi unica) apparizione cinematografica. Alla fine, molti potrebbero anche non ricordarsi di lui…